Taste - Sapori Mediterranei

Rapina con ostaggio a Capaccio: “Dacci tutto o taglio la testa a tuo figlio”

Una banda di criminali ha agito nella notte facendo irruzione in una casa, incubo per una famiglia indiana: coltello alla gola ad un neonato di 3 mesi

Sono entrati incappucciati in una abitazione di una famiglia indiana, mentre i residenti erano in casa, portando via contanti, gioielli, due smartphone, una tv e anche l’auto. Opera di quattro ladri nella notte, intorno alle 4, hanno letteralmente terrorizzato una intera famiglia in località Rettifilo a Capaccio. Uno dei malviventi entrati in casa, vistosi scoperto ha afferrato dalla culla il bimbo tre mesi puntandogli al collo un coltello. “Lo uccido, se non mi dai tutto gli taglio la testa”, una minaccio terrificante che ha letteralmente scioccato il padre del bimbo, 30enne operaio, la mamma e l’altro fratellino di 4 anni. Una volta presa tutto ciò che gli interessava il ladro ha gettato il bimbo in terra, per poi colpire ripetutamente il padre, prima di fuggire con l’auto del padrone di casa, un Fiat Punto Grigia. Sul posto sono poi arrivati i Carabinieri diretti dal comandante Palumbo che adesso sono sulle tracce dei criminali. Il cittadino indiano ha riferito ai militari ogni particolare, compreso l’accento dei malviventi, palesemente straniero, pare infatti che la banda sia composta da quattro uomini di cui due magrebini e due provenienti dall’Est Europa. Sulle tracce dei criminali anche i Carabinieri della compagnia di Agropoli, oltre che quelli di Capaccio ed Eboli.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.