Taste - Sapori Mediterranei

Rapina da “arancia meccanica” a Penta,picchiato a sangue il parroco

Terrore nella frazione di Fisciano, due malviventi hanno prima aggredito e poi picchiato don Antonio Pisani nella sua casa

Sono entrati nella casa canonica di don Antonio Pisani, nella frazione di Penta a Fisciano, lo hanno picchiato a sangue, legato e rinchiuso nel bagno per poi svaligiare tutto l’appartamento. E’ successo nella serata di ieri, due uomini hanno prelevato dalla casa del parroco orologi, un calice e 300 euro che erano destinati alle parrocchie della zona. Con le ultime forze rimaste il don Antonio si è liberato dalla corda dell’accappatoio con cui lo avevano legato, però non è uscito dalla porta per paure di incontrare ancora i malviventi, si è calato dalla finestra, così come ha rivelato il quotidiano La Città, per poi chiedere aiuto ai cittadini di Penta. Così è stato portato al San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Quando le forze dell’ordine sono entrate in casa pare abbiano trovato anche una pistola lasciata dai ladri su un tavolo dell’appartamento. Proseguono quindi gli esami della scientifica per scoprire l’identità dei rapinatori. Don Antonio per fortuna ora sta meglio e in queste ore sta ricevendo la solidarietà da tanti residenti di Fisciano e dintorni.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.