Taste - Sapori mediterranei

Rapina beffa a Campagna: riescono a prendere solo 2 euro, poi vengono bloccati dai Carabinieri

In mano una pistola giocattolo ma la cassa non si apriva, arrestati subito dai Carabinieri che si trovavano in pattuglia

Marco Rarità

Sono intervenuti i Carabinieri nella serata di ieri a Campagna, intorno alle 20.25, per una rapina consumata presso un esercizio commerciale di prodotti casalinghi. I due soggetti sono entrati nel negozio, con il volto coperto dalle loro felpe, in mano avevano delle pistole e hanno minacciato il cassiere per farsi consegnare l’incasso. Nel frattempo uno dei commercianti per paura si è nascosto nel retro, in uno stanzino nel negozio, così ha avuto modo anche di allertare la centrale dei Carabinieri. In quel momento proprio una volante dei militari era in zona, i due soggetti nel frattempo non riuscivano ad aprire la cassa, innervositi per il colpo andato male hanno deciso di abbandonare il loro intento e hanno cominciato a fuggire. Uno dei due è stato immediatamente preso, subito dopo i Carabinieri hanno bloccato anche l’altro uomo. Esaminata l’arma che avevano usato per intimidire i commercianti durante la rapina i Carabinieri hanno constatato che fosse una riproduzione, una arma giocattolo ma ben fatta, era stata privata del classico tappo rosso. I due sono stati portati in caserma e il Magistrato ha disposto come misura cautelare il carcere. All’inizio si pensava che la rapina fosse “tentata” ovvero non andata a buon fine ma dall’esame delle immagini di video-sorveglianza si è visto come uno dei due uomini abbia preso 2 euro sopra il bancone del negozio, era il resto che era stato lasciato da un cliente pochi secondi prima, quindi, di fatto, per soli due euro la rapina da “tentata” è diventata consumata e aggravata dall’utilizzo delle armi.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.