Taste - Sapori Mediterranei

Quarantena a Salerno, sui social è “caccia al trasgressore”

Rabbia per chi non rispetta l'ordinanza e le restrizioni imposte, tanti litigi in strada e minacce di denuncia, in città ancora casi e negligenze

immagine
Tante segnalazioni sui social, è quasi una “caccia al trasgressore” in città per chi non rispetta l’ordinanza #iorestoacasa. In tutto il territorio comunale, comunque, proseguono i controlli della task force. Presidi anche per i viaggiatori in arrivo ed in partenza da Salerno. Come fanno sapere dall’amministrazione comunale sono sottoposti ad un minuzioso filtraggio svolto dal personale PolFer e dall’ASL con il supporto operativo della Polizia Municipale organizzato su disposizione del Sindaco Vincenzo Napoli e dell’Assessore Urbanistica e Mobilità Domenico De Maio.

In queste ore di applicazione del dispositivo di controllo si verifica un esiguo e ridottissimo movimento di viaggiatori in arrivo e partenza. “I cittadini hanno ben compreso quanto sia cruciale limitare gli spostamenti al minimo indispensabile”. Ha dichiarato il sindaco Napoli.

I controlli sono relativi sia alle ragioni del viaggio (si ricorda che gli spostamenti sono fortemente limitati su tutto il territorio regionale e nazionale ai sensi delle Ordinanze della Presidenza del Consiglio e della Regione Campania) sia alle condizioni di salute dei viaggiatori.

Intanto il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha ordinato, a far data dal 16 marzo 2020 la chiusura al pubblico del civico cimitero sino al 25.03. p.v., salvo protrarsi dello stato emergenziale. L’ordinanza si è resa necessaria atteso che le visite, specie nelle giornate festive, possono creare assembramenti, con conseguente pericolo per la salute privata e pubblica. Restano escluse dalla presente ordinanza le operazioni indifferibili.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.