No Signal Service

Quaranta partite e sentirle..

La motivazione è tutto nella vita, quindi anche nel calcio, se hai due staffe di legno al posto dei piedi magari non diventi Johan Cruijff però un passaggio a 10 metri lo riesci a fare

Marco Rarità

La motivazione è tutto nella vita, quindi anche nel calcio, se hai due staffe di legno al posto dei piedi magari non diventi Johan Cruijff però un passaggio a 10 metri lo riesci a fare.

“Quando si gioca per un solo risultato è più difficile”, hanno detto e li credo pure, è pur vero che ho visto gente con la maglia granata addosso fare cose formidabili. Ho visto Salvatore Monaco fermare Zidane e ho visto un idraulico cambiare un sifone con la maglia di Guidoni. Che questa squadra stia a corto di carattere e motivazioni però lo sapevamo già, non avevamo bisogno del primo caldo del 7 maggio e della partita più importante del campionato per capire che in molti di questi calciatori vivono lacune tecniche accompagnate da quelle mentali. Altrimenti non ti trovavi a due settimane dalla fine con una calcolatrice in mano e la speranza dei play out.

Come si porta adesso: li abbiamo sempre chiamati scarsi, mo bell è buon “squadra scostante dal punto di vista mentale e atletico”. Fatto sta che sono i nostri ragazzi che indossano quella maglia e fin quando lo faranno tutto può succedere, Rossi può diventare Jordi Alba, Colombo Juanfran, Donnarumma è Messi e Coda sarà Cristiano Ronaldo. Quelli dell’Arechi invece no, un tifoso della Salernitana può cambiare un sifone del lavandino o caricare le cassette di frutta anche senza subire un calo mentale. Ma in fondo stiamo sempre parlando di pallone..

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.