No Signal Service

PUNTO SULLA B – Chi corre e chi perde colpi, il Cesena mostra i muscoli al Carpi

Tra le inseguitrici spicca anche il Perugia di Bucchi

admin

Verona e Frosinone salutano la compagnia e si isolano in testa alla classifica di serie B, 45 punti gli scaligeri, un gradino più sotto i ciociari con alle spalle due squadre neo promosse, Spal e Benevento ma avanza anche il Perugia. Ma che bel campionato molto livellato ma che in questi due mesi, febbraio e marzo, certamente esprimerà le squadre che lotteranno fino al termine sia per i primi due posti che significa subito serie A che per gli altri sei posti per raggiungere i play off. Insomma ancora tutto aperto con squadre che scalpitano e altre che perdono colpi. Il caso è il Carpi che perde in casa contro un buon Cesena (attenzione alla squadra di Camplone…) e con la seconda sconfitta consecutiva lascia momentaneamente la zona importante della classifica dove si affaccia il Bari a cui la cura Colantuono comincia a far bene. Ma la bella realtà, oltre a Benevento e Spal che esprimono un gioco davvero frizzante, è il Perugia. Bucchi è un allenatore emergente che fa sognare la città dei baci e d’altro canto la vittoria in rimonta contro il Brescia testimonia come bisogna tenere d’occhio questo Perugia. Così come lo Spezia di Di Carlo che con l’Entella di Breda sono le schegge impazzite di questo torneo di B che certamente le vedrà protagoniste fino alla fine. Nelle zone basse dopo 24 giornate non si allarga la forbice delle squadre che cercano in tutti i modi di evitare retrocessione e play out. C’è una zona “tranquilla”, per ora, nella quale ci sono la nostra Salernitana, l’Ascoli, il Novara e il Vicenza. Più sotto il Trapani che con Calori cerca una risalita miracolosa (finisce in parità e a reti bianche il posticipo contro l’Avellino) , la Ternana che ha cambiato tecnico ma perde ancora, la Pro Vercelli e il Latina, Per l’Avellino discorso a parte. Novellino ha rivitalizzato la squadra verde che annaspa, è vero, al terzultimo posto ma con un tecnico così bravo e preparato non dovrebbe avere difficoltà a raggiungere una tranquilla salvezza.
di Enzo Sica
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.