Taste - Sapori Mediterranei

Prova di evacuazione al Tribunale di Salerno alle 13: “Ma a quell’ora non c’è quasi nessuno”

La richiesta dei rappresentanti dei lavoratori sulla sicurezza, cambiare orario della prova di evacuazione antincendio

In una nota inviata al presidente del Tribunale Giovanni Pentagallo, il coordinatore provinciale della Cisl Antonio Galatro ha acceso i riflettori sulla prova di evacuazione determinata nella giornata di giovedì. “Siamo venuti a conoscenza della prova di evacuazione che si terrà presso il Palazzo di Giustizia di Salerno il 16 febbraio alle ore 13. Riteniamo che una prova di evacuazione antincendio – scrive Galatro – da effettuarsi alle 13, cioè quando l’utenza del Palazzo di Giustizia è pressocchè assente, non risponda alle esigenze di verifica delle difficoltà che potrebbero incontrarsi in un dato momento di emergenza.

“Da quanto pare evincersi, inoltre – si legge – le cosiddette squadre d’emergenza, composte da una moltitudine d’impiegati del Palazzo di Giustizia, non sarebbero state adeguatamente formate, si che, nell’occasione, il loro impegno risponda più a risposte emergenziali estemporanee che a precisi protocolli d’intervento. Tali lacune mettono in risalto una certa confusione e debolezza o poca attenzione su questioni di vitale importanza ai fini della tutela della salute di utenti e impiegati.

La richiesta di cambiare orario all’esercitazione è partita dai rappresentanti dei lavoratori sulla sicurezza, Prisco Catena, Giuseppe Sfratta e Angelo Scocci. I rappresentanti hanno chiesto una variazione tra le 9 e le 12: “Perchè in questa fascia oraria si potrà testare la piena efficacia della prova di evacuazione in un momento di grande affluenza anche dell’utenza”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.