Scarpe per bambini - Millepiedi

Tutto pronto per il “Barbuti Festival”, presentata la nuova edizione “la grande magia”

Creato dal professore Natella, anima artistica del centro storico, dall'8 agosto al 9 settembre torna la rassegna teatrale di largo S. Maria dei Barbuti

 

Tutto pronto per la XXXI edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”. Il cartellone di spettacoli che da oltre trent’anni va in scena nel palcoscenico sotto le stelle della piazza longobarda di S. Maria dei Barbuti è stato presentato a Palazzo di Città.

 “La grande magia”, questo lo slogan dell’edizione 2016 si svolgerà dal 8 agosto al 9 settembre. Il titolo allude non solo alla grande suggestione di un palcoscenico sotto le stelle e tra i vicoli dell’antico borgo longobardo, ma vuole sottolineare il fascino di un teatro sotto le stelle, che si conferma come una delle rassegne teatrali più longeve della Campania e del Sud Italia.

Una rassegna che non intende morire con la crisi, ma resistere, garantendo sempre il Teatro in Largo S. Maria dei Barbuti, a fronte di un bilancio storico di oltre 1400 spettacoli, circa 5400 tra attori, cantanti, ballerini, cabarettisti, comici, marionettisti, danzatori, che si sono alternati in 30 edizioni sulle tavole del teatro.

Una vera e propria creatura di Peppe Natella il Teatro Barbuti, il professore del centro storico scomparso meno di un anno ha progettato a grandi linee questa edizione l’estate scorsa.

Alla presentazione del cartellone ha raccontato così le novità di quest’anno il direttore organizzativo Chiara Natella:I Barbuti sono una delle iniziative più belle, il grande sogno di papà e non potevamo non continuare. Abbiamo chiamato a raccolta gli artisti per allestire quel programma che a grandi linee già papà aveva pensato. Ho ritrovato i contatti sulla sua posta elettronica, gli appunti ed i numeri di telefono sull’agenda, le note degli spettacoli che si era fatto inviare”.

Novità di quest’anno è la nascita del premio “Peppe Natella”, che ogni anno verrà assegnato ad un artista, o un personaggio dello spettacolo che ha mostrato un particolare attaccamento al teatro dei Barbuti. «Quest’anno – rivela il direttore organizzativo Chiara Natella – abbiamo deciso di conferirlo a Peppe Barra», istrionica maschera del teatro e della canzone partenopea da sempre molto legato a Peppe Natella da una lunga e profonda amicizia.

Continua anche il premio “Mario Perrotta” che quest’anno verrà consegnato al maestro Nello Ferrigno: artista e ceramista di chiara fama, patron dell’atelier San Lazzaro, unico artista salernitano a firmare sue creazioni per le Luci d’artista. Si parte lunedì 8 agosto con lo spettacolo “ww.peppelanzetta.it”, un’anteprima internazionale, co-prodotto da Scena Teatro e Bottega San Lazzaro per la regia di Pasquale De Cristofaro con Peppe Lanzetta, Antonello De Rosa, Romolo Bianco eRosalba di Girolamo.

L’opera verrà portata in giro per alcuni tra i festival più prestigiosi d’Europa. Si continua, il martedì successivo, con lo spettacolo “Balliamo…sotto le stelle” con Claudio Tortora, Marcello Ferrante e l’Orchestra Polymusic.

Da non perdere anche il concerto del 17 agosto di Piervito Grisù che vedrà come special Guest Enzo Gragnaniello

Spazio anche a “La Notte dei Barbuti”, rassegna parallela e notturna che punta i riflettori sul teatro sperimentale. La mini rassegna di cinque spettacoli si terrà presso la chiesa di Santa Apollonia con inizio alle 22.30. Le regie saranno firmate da Andrea Carraro, Antonello De Rosa e Alessandro Tedesco.

Per la prima volta non ci saranno sedie e la piazza si trasformerà in un posto in cui ballare. Ancora, mercoledì 10 agosto la serata sarà dedicata allo “Zelig Lab on the Road Salerno”, produzione Premio Charlot.

Venerdì 12, inoltre, durante il concerto di Peppe Barra gli sarà anche consegnato il Premio “Barbuti 2016 – Peppe Natella”. La chiusura della rassegna coinciderà con il “Salerno Day”, uno spettacolo per ricordare lo Sbarco di Salerno, curato da Eduardo ScottiJosè Elia e Andrea Carraro.

 

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.