Pizzeria Betra Salerno

Promozione, l’Olympic Salerno si aggiudica il derby di misura

Orabona stende il Salernum Baronissi

Buona la seconda per Vincenzo De Sio sulla panchina dell’Olympic Salerno. Acquaviva e compagni si aggiudicano il derby della terza di ritorno, amplificando il momento no del Salernum Baronissi. Tra le fila del Salernum presente in distinta il neo acquisto Roberto Gaeta, promettente difensore classe ’97 proveniente dalla formazione Berretti della Salernitana. Primo tempo equilibrato con maggiore possesso palla dei biancorossi ma con le azioni più pericolose di marca ospite. Prima è Citro a farsi murare da Acquaviva poi due volte Del Vecchio non riesce a trovare lo specchio della porta su assist di Citro prima e Minella poi. Lo stesso Minella prova ad incunearsi tra le linee ma il suo diagonale termina di poco sul fondo. Reagisce l’Olympic con una punizione fuori misura di Mazzeo ed un tentativo svirgolato di Braione dopo azione insistita di Avagliano. Nel finale Citro prova a sfruttare il primo errore del fin li impeccabile Centore ma è ancora provvidenziale la chiusura di capitan Acquaviva. Ad inizio ripresa proscenio per il baby pipelet locale Giarletta (’99) che nega la gioia del goal a D’Andria prima e Citro poi con un prodigioso colpo di reni. L’undici di De Sio non ci sta e riprende campo, sfiorando la beffa con una conclusione di prima intenzione dalla lunga distanza di Giordano. Le due compagini si allungano, Mazzeo e Avallone sprecano un ghiotto contropiede da un lato mentre dall’altro Del Vecchio temporeggia troppo e si fa recuperare sul più bello. Al 22′ spettacolare azione di Orabona sull’out destro, l’attaccante vietrese ubriaca con una finta due avversari e serve Mazzeo il cui tiro ad incrociare è provvidenzialmente deviato da Pisapia. Cinque istanti più tardi il vantaggio biancorosso: l’ex Avallone salta Michele Basso e serve un pallone d’oro ad Orabona che da posizione favorevolissima non sbaglia. L’ingresso di Avallone si rivelerà determinante per il sodalizio di patron Pisapia che sfiora il bis con una bordata di Mazzeo e Orabona, respingendo con Avagliano e l’altro ex Vigilante i tentativi sporadici di reazione ospite. Galderisi si gioca il tutto per tutto con Di Iorio ma l’ultimo sussulto reca la firma di Minella che mette i brividi al bravo Giarletta. Dopo quattro di recupero è festa Olympic per tre punti meritati.

TABELLINO
OLYMPIC SALERNO: Giarletta, Centore, Avagliano, Vigiliante, Manzo, Acquaviva, Braione (13′ st Avallone), Scudiero, Mazzeo, Orabona, Giordano. A disposizione: Caravano, Varriale, Massaro, Minutolo, Tedesco, Provenza. Allenatore: De Sio
SALERNUM BARONISSI: Pisapia, Basso M. (43′ st Di Iorio), Basso A., Panciulo, Cilento, Funicello, Iannone (33′ st De Crescenzo), Citro, Minella, Del Vecchio (25′ st Paciello F.). A disposizione: Bassi, Gaeta, Botta, Mirra. Allenatore: Galderisi
ARBITRO: Varchetta di Nola
RETE: 27′ st Orabona
NOTE: Giornata fredda. Ammoniti Funicello, Minella, Cilento, Paciello F. (SB), Orabona (OS). Spettatori 150 circa.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.