Taste - Sapori Mediterranei

Problemi di viabilità in Costiera, interrogazione al presidente della Provincia

Inviata dai consiglieri provinciali Roberto Celano e Giuseppe Ruberto di Forza Italia. Il tema, evidente, è quello della viabilità in costiera amalfitana e in particolare sul valico di Chiunzi.

“Premesso che ormai da tempo la SS 163 della Costiera Amalfitana è chiusa al transito con enormi disagi per residenti e turisti, l’unica strada “percorribile” per raggiungere i comuni della Costiera Amalfitana e’ la S.P.2 denominata “Valico di Chiunzi” che collega Angri a Maiori, che solo grazie al senso di responsabilità del primo cittadino del comune di Corbara risulta percorribile, seppur solo a senso alternato, in virtù di una interruzione determinata da frane”. Comincia così l’interrogazione al Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese inviata dai consiglieri provinciali Roberto Celano e Giuseppe Ruberto di Forza Italia. Il tema, evidente, è quello della viabilità in costiera amalfitana e in particolare sul valico di Chiunzi.

“La suddetta strada (S.P. 2) è completamente dissestata, presentando evidenti buche pericolose per l’incolumità di chi la percorre in auto e che stanno arrecando danni a numerosi veicoli in transito, i cui proprietari certamente riterranno di rivalersi sull’ente Provincia. Anche i lavori di ripristino del manto stradale susseguente alla realizzazione del nuovo impianto di depurazione sono stati compiuti in maniera assolutamente superficiale dalla ditta appaltatrice. Basterebbero poche migliaia di euro, almeno per rattoppare il manto stradale, per alleviare il disagio di chi ha necessità di raggiungere i comuni della Divina costa e per evitare danni ingenti a carico della provincia per la prevedibile richiesta di risarcimento da parte di automobilisti per i guasti subiti dagli autoveicoli. Tanto premesso si chiede per sapere se non sia il caso di verificare l’efficienza dei lavori di ripristino del manto stradale nelle aree interessate ai lavori del depuratore da parte della ditta appaltatrice. Se non si intenda nell’immediato e con procedura di somma urgenza riempire le buche presenti sul manto stradale del “Valico di Chiunzi”, per evitare danni alle auto e pericoli per chi è costretto a percorrere la SP2″.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.