Assistenza computer salerno e provincia

Primo Consiglio regionale per il governatore Vincenzo De Luca

I grillini usciti sconfitti alzano i cartelli: "L'onestà vi fa paura"

Federica D'Ambro

Prima seduta del nuovo Consiglio regionale della Campania. Dopo i rinvii per le questioni legate ai problemi giudiziari di Vincenzo De Luca, finalmente ieri pomeriggio si è insediato il Consiglio regionale guidato dall’ex sindaco di Salerno.
De Luca ha esordito rivolgendo un ringraziamento al suo predecessore Stefano Caldoro per il lavoro svolto negli ultimi cinque anni al servizio della Regione, poi auguri di buon lavoro al neo presidente del Consiglio regionale Rosa D’Amelio, eletta con voto unanime.
“E’ una persona di grande qualità – ha detto De Luca – che saprà assicurare una conduzione equilibrata e rispettosa di tutte le componenti”.

Il programma di De Luca sarà incentrato sulle eccellenze, sul turismo e la rinascita della vocazione industriale, in mente ha distretti, piattaforme logistiche, opportunità da sfruttare.
“I problemi che abbiamo di fronte sono pesanti e impegnativi – esordisce parlando a braccio – richiederanno uno sforzo straordinario da parte di tutti. I dati della Banca d’Italia 2014 rimangono preoccupanti per la Campania che perde l’1,9 per cento del Pil. La situazione è pesante, dobbiamo affrontare un triplo problema. Quello del ritardo storico del Sud rispetto al Nord; l’ulteriore arretramento che abbiamo avuto in questi anni; e infine, come posizionare la Regione in campo nazionale e internazionale in modo da garantire sviluppo e lavoro a un’intera generazione”.

Il quadro d’insieme che delinea De Luca, a fronte di qualche segnale positivo che viene dal turismo, è quello di una realtà che il governatore definisce “contraddittoria”, perché fatta di problemi ma anche di eccellenze.

“Purtroppo – sottolinea De Luca – abbiamo bruciato molti anni. Questo è il tema centrale che abbiamo nei prossimi 5-10 anni: come impedire il declino e come riposizionare la Campania in un contesto nazionale e internazionale. E’ una sfida drammaticamente difficile, ma è la sfida che dobbiamo vincere se non ci vogliamo rassegnare a vedere i nostri figli emigrare”.
Rosa D’amelio è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Campania. Sono Tommaso Casillo (di Campania Libera) ed Ermanno Russo di Forza Italia, i due nuovi vicepresidenti del Consiglio.
Scatta la protesta in aula da parte del Movimento Cinque Stelle. Al termine delle votazioni per i consiglieri questori e segretari, i sette eletti pentastellati, rimasti fuori dalle cariche dell’Ufficio di presidenza, hanno alzato dei cartelli con la scritta: ”L’onestà vi fa paura”. I grillini, nei giorni scorsi, avevano più volte chiesto la vicepresidenza del Consiglio regionale, cosa che non sono riusciti a ottenere.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.