No Signal Service

“Non sono preoccupato, abbiamo un obiettivo: saremo forti”

categoria focus

“Penso che fino a questo momento sia stato fatto un buon lavoro da parte del club. Andava migliorata la squadra della scorsa stagione e sono stati fatti otto acquisti di cui sette a titolo definitivo. Sono stati investititi oltre venti milioni di euro e sono arrivati giocatori giovani con un bel presente e grande prospettiva. Sappiamo che la rosa deve essere ancora completata ma non mi faccio prendere dall’ansia. Sicuramente arriveranno tre o quattro giocatori poi altri arrivi saranno determinati dal mercato in uscita. Non sono preoccupato perché la Salernitana ha un obiettivo che è quello di consolidare il club in massima serie per poi diventare un modello nei prossimi anni ma non è un passaggio che si può pretendere di fare nel corso di un’estate”. Queste le parole del Direttore Sportivo della Salernitana Morgan De Sanctis intervenuto in conferenza stampa presso lo Stadio “Arechi”.

“La mancanza di competitività è circoscritta a questo momento e alle assenze attuali. Abbiamo nove calciatori fuori per infortunio e dovranno arrivare anche altri giocatori. Quelli che ci sono adesso però meritano profondamente il sostegno di tutto l’ambiente. Sono sicuro che faremo una buona stagione con i giocatori pronti a sacrificarsi per la Salernitana. Stiamo puntando profili alti che hanno bisogno di tempo per convincersi a venire alla Salernitana. Non voglio regalare ai tifosi felicità illusoria ma renderli partecipi del progetto. La Salernitana sarà più forte dello scorso anno”.

“Qualche errore l’abbiamo commesso ma è stato fatto assolutamente in buona fede. Io non posso e non devo contaminare l’entusiasmo e la forza del Presidente di poter fare un certo tipo di investimento. Il Presidente devo ringraziarlo per la fiducia e per avermi permesso di fare acquisti. Penso che un calciatore dovrebbe avere piacere nel giocare a Salerno, è entusiasmante giocare con la pressione e trasformarla in energia positiva. C’è una proprietà forte che ha voglia di investire e di fare qualcosa di importante”.

“Il mercato in uscita è difficile da far decollare. Ci sono ragazzi che pur sapendo di essere fuori dai piani tecnici domenica scenderanno in campo e visti i comportamenti e gli atteggiamenti di alcuni di loro qualcuno alla fine potrebbe rimanere. Domani dobbiamo tirar fuori tutto quello che abbiamo per permetterci di fare bella figura, credo che siamo nelle condizioni di fare una grande prestazione. La gente si aspetta che facciamo risultato e tiriamo fuori sudore e sacrificio”.

“Iniziare bene è importante, dopo la Roma affronteremo avversari che lotteranno per il nostro stesso obiettivo. C’è piena consapevolezza nella mia figura di che cosa ci potrebbe succedere in queste prime giornate, forse uscirà fuori una forza che non pensavamo neanche di avere. Il mister non si deve preoccupare perché sa quello che abbiamo fatto fino ad ora e quello che sarà fatto”.

Il Direttore ha quindi concluso: “I giocatori che mancano sono calciatori che già sapevamo all’inizio del mercato di dover prendere, stiamo aspettando perché la strategia del club è quella di attendere per far arrivare giocatori importanti al momento giusto e al prezzo giusto. I prossimi arrivi dovranno necessariamente migliorare ulteriormente la rosa quindi aspetto e metto a rischio le prime gare in cui avremo bisogno del supporto dei tifosi ancora di più. La Salernitana ha il sacrosanto diritto di costruire la rosa più forte possibile, il nostro obiettivo è quello di avere due giocatori per ruolo forti. Non ci sono undici titolari, ci vogliono giocatori forti sul campo e in panchina. Solo l’allenatore e il calciatore con le sue prestazioni possono decidere chi scenderà in campo. Dobbiamo migliorarci rispetto alla scorsa stagione e sono sicuro che lo faremo. Quando il mercato finirà non ci saranno alibi. La proprietà è seria, forte ed entusiasta”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.