No Signal Service

Prima delle Fere l’Hotel Melià di Milano: la situazione a tre giorni dal gong

Niente "disposofobia", ancora tutto legato alle uscite: in lista Kadi, Zito, Schiavi e i tre portoghesi

Bisogna far spazio per vedere cambiare qualcosa in casa granata, poco da dire e tanto da fare, come detto, soprattutto in uscita dove lavora il direttore Fabiani. Obiettivo numero uno alleggerire organico, conseguenzialmente ridurre la voce spese sugli ingaggi. Primi indiziati in questa manovra, Zito e Schiavi. Su entrambi si lavora per una cessione, sia come “pedine” di scambio in altre operazioni che possibili prestiti risparmiando almeno parte dei compensi in questa stagione. Manovra diversa per Kadi, che è piaciuto ma ritenuto ancora non pronto per la cadetteria, si cerca per lui una sistemazione in Lega Pro, con prestito secco. Senza appello, invece, il destino dei tre portoghesi, Joao Silva, Roberto e Alex. Forse solo quest’ultimo è preso in considerazione da Bollini ma più per l’interpretazione del modulo avanzata dal tecnico. Qualora i granata riuscissero a liberarsi di almeno 2 giocatori su questa lista di partenti si potrebbero concretizzare operazioni già avviate. E’ il caso di Guberti, l’esterno chiesto da Bollini. Il mister ha messo l’ex Roma tra i preferiti, anche più di Cacia che, comunque, resta un contatto lontano dal punto di vista economico.

Pare che, qualcosa, il tecnico abbia chiesto in difesa, nella coppia centrale con Adejo e Mantovani scivolati in basso nelle gerarchie. Un’altra pedina a centrocampo, inoltre, non sarebbe sgradita al tecnico, in cima alla lista per il reparto è stato individuato Crecco, col ragazzo la società bianco-celeste ha parlato ma l’ipotesi di un passaggio in granata al momento resta tale. Nel ruolo di centrocampista centrale Bollini ha già definito l’ordine. Per caratteristiche ed esperienza Della Rocca è il miglior interprete attuale, c’è poi Minala e successivamente Ricci, quest’ultimo è l’unico in grado di dare più qualità e inserimenti da mezzala, senza altri interpreti per Bollini non sarà “sacrificato” al centro. Crecco, in questo contesto consentirebbe invece a Ricci di entrare in “regia”.

In avanti sono addirittura troppi per il modulo attuato le prime punte, da Bocalon a Rossi, passando per Joao Silva a Roberto. Scarna la situazione sulle “coppie” di esterni, con Sprocati, Rosina e Gatto come unici giocatori presi in considerazione realmente dal tecnico in questo momento, visto che non è stato e forse non sarà tesserato Cicerelli che, inoltre, è stato avvistato al Marcello Torre di Pagani nella gara di sabato della Paganese.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.