No Signal Service

Prima Categoria, l’Audax frena l’Honveed. Pokerissimo Centro Storico

L'Atletico Per Niente insidia il primato

L’Audax Salerno frena la corsa dell’Honveed ed interrompe la striscia di vittorie consecutive dei coperchiesi al “Bolognese”. Partono bene gli ospiti subito al tiro con Apicella poi è il turno di Fabio Pifano che dalla media distanza centra in pieno la traversa. Immediata reazione dei padroni di casa con un tracciante di Trezza preda di Gargano. Le due squadre si fronteggiano a viso aperto, Pifano si rende ancora pericoloso poi dopo un tentativo sull’asse Vitolo-Collina è De Martino ad ergersi a protagonista deviando la conclusione di Gregori. La ripresa si apre con la sfuriata locale ma Gargano non rischia sugli inserimenti di Trezza ed il piazzato di Capuano. Poi ancora Audax in sequenza con Marco Pifano ed il fratello Fabio ma De Martino è puntualmente reattivo. La capolista prova l’affondo per staccare l’Angri ma Collina non aggancia un traversone proveniente dalla destra poi un tiro di Sebastiano si perde sul fondo. L’equilibrio non cenna a cadere e sarà così fino alla fine nonostante le occasioni per Apicella ed Esposito da una parte, Trezza e Collina dall’altra. Clamorosa l’occasione per il bomber di casa che in spaccata centra in pieno il palo, facendo rimanere con l’amaro in bocca i numerosi supporters irnini. Un punto a testa con la consapevolezza di poter giocarsi le rispettive chances fino alla fine.

 

Un ottimo Centro Storico Salerno fa sua la gara delle 10:00 con un perentorio 5-1 ai danni della Simone Fierro. I granata di Accardo si rialzano dopo le precedenti uscite a vuoto e si portano a centro classifica con vista playoff. Involuzione clamorosa invece per i ragazzi di Genovese, reduci dal brillante 4-0 sull’Atletico Per Niente di una settimana fa. I centristi sembrano più in forma e lo dimostrano con il tridente guidato da Tastardi, che va in rete intorno al ventesimo minuto, portando avanti i granata. L’asse Tastardi-D’Arco-De Simone, supportato da Pacileo, va alla meraviglia e lo dimostra il raddoppio firmato dopo 10’ dallo stesso De Simone. Le due squadre vanno a riposo con questo parziale. Nella ripresa, ancora l’ex Vignale Tastardi va a segno per il Centro Storico, portando così sul 3-0 i padroni di casa. A questo punto la Simone Fierro viene in avanti e guadagna un calcio di rigore che però Alfano sbaglia, permettendo sulla ripartenza a Pacileo di siglare il quarto gol. Dopo pochi minuti i ragazzi di Genovese accorciano con il difensore Avallone, prima che D’Arco chiuda defintivamente la gara. Tra le fila dei granata esordio stagionale per il giovane mediano Alessandro Bracciante, ex Temeraria S.Mango, reduce da un periodo di stop forzato per infortunio.

Fa tutto Fariello. Il difensore centrale dell’Atletico Per Niente decide il confronto tra i biancogranata e l’Atletico Faiano con una doppietta che condanna i picentini rischiando al contempo di riaprire la gara in favore degli stessi con una sfortunata autorete. Nei primi venti minuti confronto privo di emozioni e zero tiri in porta. L’ultimo quarto della prima frazione si rianima grazie al vantaggio dei padroni di casa con l’incursione vincente di Fariello. L’1-0 agevola il compito ai locali che giocano bene e iniziano a macinare occasioni, preludio al raddoppio dello stesso Fariello ad inizio ripresa con una perfetta girata aerea su corner di Napoli. Qualche istante più tardi Salvati chiude i conti d’autorità rendendo vana la successiva autorete (3-1). Non basta all’Atletico Faiano la reazione d’orgoglio: i granata restano a quota 3 mentre i pernientini volano a ridosso delle primissime posizioni.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.