Taste - Sapori mediterranei

Previsioni occupazionali a Salerno, circa 13mila le entrate per le imprese

Ecco tutti i dati dell’indagine Excelsior realizzata da Unioncamere in collaborazione con l’Agenzia Nazionale per Politiche Attive del Lavoro

Federica D'Ambro

I programmi occupazionali delle imprese salernitane del settore privato dell’industria e dei servizi, rilevate dal sistema Excelsior per periodo settembre-novembre 2017, prevedono circa 13.460 entrate; in regione Campania saranno 72.300 e, complessivamente, in Italia circa 996.000.

Nel 35% dei casi saranno assunzioni stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 65% saranno a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita).

Le entrate previste si concentreranno per il 73% nel settore dei servizi e per il 24% nelle imprese con meno di 50 dipendenti.
Il 13% sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici (ossia profili high skill), quota inferiore alla media nazionale (21%).
In 19 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati.
Per una quota pari al 29% interesseranno giovani con meno di 30 anni. Il 9% delle entrate previste sarà destinato a personale laureato.

Le tre figure professionali più richieste (conduttori di mezzi di trasporto – cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici – commessi e altro personale qualificato in negozi e esercizi all’ingrosso) concentreranno il 31% delle entrate complessive previste.Le imprese che prevedono entrate saranno pari al 14% del totale.

Questo in sintesi quanto emerge dall’indagine Excelsior realizzata da Unioncamere in collaborazione con l’Agenzia Nazionale per Politiche Attive del Lavoro (ANPAL).

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.