Taste - Sapori Mediterranei

Presentato il nuovo piano della Protezione Civile, rischi e numeri per Salerno

Con il nuovo piano di Protezione Civile l'amministrazione comunale, si è dotata di uno strumento moderno per prevenire e gestire in maniera efficace eventuali emergenze e garantire la massima protezione della popolazione

Federica D'Ambro

E’ stato presentato nella giornata di ieri al Comune di Salerno il piano comunale della Protezione Civile, realizzato con i fondi strutturali della Regione Campania. Con una popolazione di oltre 138mila persone, di cui 54mila famiglie, Salerno è la seconda città della Campania. Sono presenti in città oltre 8mila edifici. L’area urbana è attraversata da 400 chilometri di strade e 16 chilometri di ferrovie. La struttura portuale all’avanguardia impegna un’area di oltre 1,7 milioni di metri quadri. Inoltre, Salerno si sviluppa in un territorio molto articolato e morfologicamente complesso, esposto a terremoti, alluvioni, frane, grandi incendi e numerosi altri rischi meno rilevanti. Con il nuovo piano di Protezione Civile l’amministrazione comunale, si è dotata di uno strumento moderno per prevenire e gestire in maniera efficace eventuali emergenze e garantire la massima protezione della popolazione.
Il piano è stato realizzato dagli uffici del Settore Ambiente e Protezione Civile con il supporto tecnico del Coordinamento TST (Tecnologie Sicurezza Territorio) in conformità con le linee guida emanate dalla Regione Campania con delibera n.146/2013.
Il Piano presenta un complesso di procedure operative per l’intervento di gestione delle emergenze che si basa sulla piena attivazione dei vari servizi dell’amministrazione comunale. E’ supportato da un potente sistema informativo cartografico che consente di analizzare la situazione territoriale e sociale e di disporre interventi nella massima efficacia per ridurre le conseguenze di una emergenza in città.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.