Scarpe per bambini - Millepiedi

“Il Premio Charlot è l’identità di Salerno”

Claudio Tortora racconta la trentesima edizione della kermesse: "Importante collaborazione con la Rai"

Carmine Raiola

Presentata questa mattina presso la Sala del Gonfalone del comune di Salerno, l’ edizione 2018 del Premio Charlot.
Per l’occasione sono intervenuti, il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, il sindaco Vincenzo Napoli ed il direttore artistico della manifestazione Claudio Tortora.
“Come Regione Campania sosteniamo con grande forza il premio Charlot, anche perché vorremmo consolidare una serie di eventi nell’area salernitana.
Si è appena concluso il Festival della letteratura che ha avuto un successo straordinario – ha dichiarato il governatore De Luca – partirà a breve il Giffoni Film Festival, il Festival di Ravello ed adesso il Premio Charlot.
Dovremmo puntare ad altri due eventi – ha aggiunto il presidente della Regione Campania – un festival filosofico per richiamare la tradizione della Magna Grecia ed un premio Vignelli legato all’ architettura contemporanea ed al design.
Se realizziamo questi eventi di valore internazionale creiamo una serie di occasioni di promozione per Salerno e la sua provincia ma anche di attrazione turistica per tutto l’anno, questo è lo sforzo che dobbiamo fare è che stiamo già facendo sul piano regionale.
Salerno deve fare con convinzione questo sforzo perché se consolidiamo questi eventi rendiamo ancora più attraente il nostro territorio”.
Anche il primo cittadino Napoli si è espresso sull’ imminente partenza del Premio Charlot: ” Ringrazio, innanzitutto, Claudio Tortora per l’offerta che ha fatto alla città di Salerno con una serie di iniziative, finanziate dal Comune e dalla Regione Campania, con un palinsesto di assoluto interesse che va incontro ai vari aspetti e livelli del gusto e che fanno in modo che la nostra città abbia la copertura globale delle utenze e degli interessi culturali.
Usciamo dal festival della Letteratura con presenze importantissime, abbiamo presentato la stagione di prosa insieme al Teatro Pubblico Campano con un cartellone di grande momento ed un segmento del teatro civile assolutamente interessanti.
A Salerno – continua il primo cittadino –  c’è la possibilità di un’ offerta razionale e diffusa poichè abbiamo creato un sistema di spazi che è a disposizione dei cittadini, abbiamo, infatti, oltre ai luoghi a nostra disposizione come ad esempio il Teatro Verdi, anche il Teatro Pasolini che grazie alla Regione Campania ristruttureremo per gli aspetti della sicurezza, l’Auditorium dopo che abbiamo incontrato la dottoressa Battista che gestisce il Conservatorio con la quale è emersa la grande convergenza d’intendimenti tra Conservatorio ed amministrazione comunale di Salerno per quest’opera formidabile ed infine l’ Arena del Mare, allestita insieme all’Autorità portuale, che ospiterà la trentesima edizione di questa kermesse.
Salerno, dunque, si dispone continuamente a svolgere un ruolo di marketing territoriale alto, promuovendo il suo marchio e la sua identità con tantissime iniziative che raccolgono e soddisfano tutti i gusti”.
Infine, anche il direttore artistico dell’evento Claudio Tortora:” Il premio Charlot è identità di Salerno, luogo dove è nato e mosso i primi passi per diversi anni.
Questa edizione vuole un po’ riassumere tutto quello che accaduto in questi trenta anni, ci saranno delle collaborazioni importanti come con la Rai con la quale lavoreremo molto sul premio, con Rai Radio,Rai Streaming e Rai Televisione.
Faremo una serata sulla musica dedicata solo alla Rai – continua Tortora – una serata sulla magia con personalità mondiali dell’illusionismo, ci sarà inoltre una serata con tutti i vincitori del premio Charlot, la serata di gala che sarà molto importante.
Tutte le serate saranno ad ingresso gratuito, sarà dunque una festa del sorriso e della risata.
Ci sono tante icone di questo lungo percorso come i maghi, come Piero Chiambretti che presenterà la serata di gala, di Vanessa Redgrave un oscar hollywoodiano che ci viene a trovare e tanti altri che interverranno”.

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.