Assistenza computer salerno e provincia

Il porto di Salerno diventa Zona Economica Speciale, partito l’iter per il riconoscimento

Sono anche chiamate "Zes", delle zone speciali dotate di una legislazione economica differente dalla normativa vigente: hanno l’obiettivo di attrarre investitori, soprattutto esteri

Una rivoluzione e una opportunità per la Campania, tutto in 200 milioni di euro, ovvero la cifra stanziata dal Cipe per l’istituzione delle Zone economiche speciali nei porti di Napoli e Salerno.

Quelle che sono anche chiamate “Zes” sono delle zone speciali in un Paese, dotate di una legislazione economica differente dalla normativa vigente, hanno l’obiettivo di attrarre investitori, soprattutto esteri, interessati ad operare in un ambito nel quale possono fruire di incentivi per la realizzazione degli investimenti iniziali. Nello specifico è prevista una proposta di realizzazione di Zone economiche speciali comprendenti anche l’area portuale e retroportuale del porto di Salerno tutto per favorire la crescita economica dell’area identificata tra le più idonee al rilancio degli investimenti esteri in Italia. Così, pare essere partito l’iter per ottenere il riconoscimento della fiscalità di vantaggio dalla Comunità europea.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.