Taste - Sapori Mediterranei

Pontecagnano, spunta una svastica sul manifesto del Giorno della Memoria

La denuncia del portavoce di Sinistra Italiana, Federico Arcangelo Marra: "Questo episodio sottolinea quanto ancora c’è da lavorare per migliorare il tessuto sociale e culturale di questo paese"

Federica D'Ambro

Una svastica è stata disegnata ieri a Pontecagnano, su un manifesto dedicato al Giorno della Memoria. Sul manifesto c’era una frase di Primo Levi, sullo sfondo un lager nazista. A denunciare il misfatto è stato il portavoce del partito di Pontecagnano di Sinistra italiana, Federico Arcangelo Marra. Quest’ultimo ha divulgato la sua denuncia e il suo pensiero all’interno di una nota:

“Oggi, 27 gennaio 2017, è la “Giornata della Memoria”. Ovunque, ciascuno ha provato a ricordare la ricorrenza a prescindere dai colori politici, anche a Pontecagnano Faiano sono stati affissi molti manifesti in memoria dell’Olocausto. Comprendiamo tutti l’esigenza di costruire un futuro senza più orribilità da parte dell’uomo, partendo dalla memoria del passato e onorando il ricordo di milioni di innocenti che hanno perso la vita a causa di un folle disegno criminale. PURTROPPO NON È COSI PER TUTTI!!!
A causa della mancanza di sensibilità o peggio ancora dell’ignoranza a Pontecagnano Faiano, si è verificato uno spiacevole episodio: sui Manifesti preparati dall’Amministrazione Comunale sono apparsi, a opera di ignoti, simboli nazisti e più precisamente svastiche.
Non sappiamo chi sia stato, ma siamo certi che si tratta di RIFIUTI UMANI, indipendentemente se sia stato fatto per dolo o per ignoranza.
Questo episodio sottolinea quanto ancora c’è da lavorare per migliorare il tessuto sociale e culturale di questo paese. Non è accettabile che ci sia qualcuno a cui ancora non sono chiari gli orribili fatti disumani compiuti nei campi di concentramento e durante la Seconda Guerra Mondiale. Questa ricorrenza vuole lasciare il segno nelle coscienze ragion per cui sono tante le iniziative che tendono a ricordare le vittime, affinché “non si commettano più gli orrori e gli errori del passato”.
Ci auguriamo che questo spiacevole episodio sia casuale e che non si verifichi più un atto così insensibile e vergognoso soprattutto nei confronti delle vittime di cotanto orrore. Da parte nostra l’impegno non mancherà affinché Pontecagnano Faiano possa essere libera da rivendicazioni fasciste, xenofobe e INCOSTITUZIONALI.
Contestualmente chiediamo al. Sindaco di intervenire denunciando all’autorità giudiziaria l’accaduto a nome di tutti i cittadini”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.