Taste - Sapori mediterranei

Picchiata e seviziata dal marito perchè “non partoriva figli maschi”

La donna, musulmana, ha cercato di scappare con le quattro figlie in Marocco senza riuscirci, successivamente si è recata dai carabinieri

Federica D'Ambro

Violenze fisiche e mentali ai danni di una donna musulmana, residente a Capaccio. A picchiarla era il marito, 37enne algerino, perchè non riusciva a partorire figli maschi. La coppia, infatti, ha dato alla luce ben quattro figlie, tutte femmine. Come rivelato dal quotidiano Il Mattino, alla donna in tanti anni non è mai riuscita ad integrasi, il marito non la faceva uscire di casa da sola e doveva indossare solo abiti della cultura islamica. Un giorno la donna decise di dire basta e cercò di tornare in Marocco per crescere le sue figlie. L’uomo, però, le ha rubato tutti i documenti d’identità, passaporto e il permesso di soggiorno. Così la donna ha rischiato il tutto per tutto e si è recata dai carabinieri per denunciarlo.

La donna racconta ai carabinieri i vari episodi di violenza subiti, alcuni confermati da un vicino di casa che una volta la vide scappare, terrorizzata, scalza ed in pigiama, per sottrarsi da un rapporto sessuale che il marito aveva tentato di imporle.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.