Assistenza computer salerno e provincia

Piazza Portanova, arrestato il giovane pakistano – FOTO

AGGIORNAMENTO - L'episodio nel pomeriggio di ieri, a chiamare le froze dell'ordine un avvocato del posto

Federica D'Ambro

549

Arrestato un cittadino pakistano per resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato. Nel corso dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore della Provincia di Salerno, nella serata di ieri, personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficio Prevenzione Generale – Sezione Volanti ha tratto in arresto un cittadino extracomunitario di origini pakistane, identificato per A.M. di anni 24, ritenuto responsabile di resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato di automezzo della Polizia.

I poliziotti, nel tardo pomeriggio di ieri, sono intervenuti nella centrale Piazza Portanova dove hanno rintracciato un uomo oggetto di più segnalazioni che lo indicavano come persona molesta. Grazie alle descrizioni fisiche e di abbigliamento, gli agenti hanno individuato l’uomo che procedeva in direzione corso Vittorio Emanuele in evidente stato di agitazione. All’atto del controllo, l’uomo ha opposto resistenza fisica aggredendo i poliziotti che ben presto lo hanno immobilizzato e condotto presso gli uffici della Questura per risalire alla sua identificazione. Nel tragitto che separa la piazza Portanova dagli Uffici della Questura, l’uomo danneggiava la paratia dell’autovettura di servizio posta a protezione degli operatori. Per tali motivi l’uomo, dopo le procedute di identificazione che acclaravano la sua nazionalità pakistana, è stato tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo. Sono in corso accertamenti per stabilire la sua condizione in relazione alla regolarità della presenza sul territorio nazionale.

fermato polizia (6)

fermato polizia (2)

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.