Taste - Sapori mediterranei

Piazza Alario diventa Parco, ecco il progetto

Ma il comitato civico "Salviamo Piazza Alario" non ci sta: "Nessun confronto.. noi rappresentanti della comunità del quartiere e portatori di una idea-progetto condivisa da gran parte dei residenti"

9BFDC0AF-5AB0-4091-940A-0810B5772EAF

Partiranno a luglio i lavori per realizzare quello che viene ribattezzato “Parco Alario”, in via Benedetto Croce a Salerno. L’area verde sarà riqualificata, un nuovo volto con diverse novità. Si agirà su una area di 1.400 metri quadri circa, di questi 632 metri quadri subiranno un intervento particolare, una sorta di ripavimentazione con tessuto antitrauma, altri quasi 400 metri quadri con una pavimentazione in gomma colata. Su quest’ultimo strato è prevista l’installazione di 7 panchine, 11 giochi a molla, in varie forme e figure per i bambini, 1 struttura plurigioco a due torri, tre altalene, due scivoli, due giostrine girevoli e due dondoli a bilico. Il tutto è stato presentato in tarda mattinata nella sede provinciale del Partito Democratico di Salerno. Secondo il segretario provinciale del Pd Vincenzo Luciano, il partito democratico ha avuto un ruolo fondamentale per la concretizzazione del progetto, raccogliendo anche le sollecitazioni dei cittadini in merito alla riqualificazione dell’area.

“Quando i bambini corrono, le città crescono. Lavorare per la bellezza di Salerno significa aver cura degli spazi pubblici. Questa è una priorità assoluta, verso le famiglie e le nuove generazioni di cittadini salernitani. Qualche tempo fa abbiamo fatto una promessa: realizzare un parco giochi in Piazza Alario. Oggi, felice come una Pasqua, presentiamo questo progetto”. Ha dichiarato l’assessore Dario Loffredo presente nella sede del Pd con il sindaco Vincenzo Napoli.

Alla presentazione presente anche il Parlamentare del Pd Piero De Luca: “Avevamo ragionato già da tempo su questa riqualificazione purtroppo c’erano stati intoppi burocratici e amministrativi legati a dei vincoli. Volevamo realizzare questo parco, pensavamo come detto in passato all’area dietro il Teatro Verdi, poi si è trovata questa nuova collocazione e crediamo che sia davvero una operazione lodevole. Da il senso del nostro impegno sul territorio, mentre a livello nazionale Lega e Cinque Stelle continuano a litigare tra di loro su tutto, continuano a tagliare fondi e risorse per il Mezzogiorno, noi continuiamo a lavorare nell’interesse esclusivo dei cittadini”.


I cittadini del comitato “Salviamo Piazza Alario” però avrebbero preferito un confronto diretto sulla questione. “Il Comitato Civico “Salviamo Piazza Alario”, come testimoniato dalla nota inviata il 17 aprile al sindaco di Salerno, sin da ottobre dello scorso anno ha richiesto e sollecitato – invano – un incontro con l’Amministrazione, per un confronto sulla progettualità relativa a Piazza Alario”. Si legge nella nota.  “Con stupore, apprendiamo che è stato presentato un progetto che non è mai stato condiviso con i liberi cittadini che hanno più volte manifestato in pubblico, con assemblee, iniziative e segnalazioni, di voler partecipare attivamente alla riqualificazione dei Giardini e di tutta la Zona Occidentale della città”.

“Siamo stupiti perché la nostra voce è rimasta inascoltata, nonostante l’impegno profuso dal nostro Comitato per salvaguardare l’integrità della Piazza, dopo averla restituita ai cittadini, evitando un intervento devastante. Vorremmo ricordare a codesta Amministrazione che, già nel nome del nostro Comitato, si esprime un legame indissolubile tra la Piazza ed i suoi residenti. Per questo motivo rivendichiamo il diritto ad essere ricevuti e coinvolti quali legittimi rappresentanti della comunità del quartiere e portatori di una idea-progetto condivisa da gran parte dei residenti. Ci opporremo dunque a qualunque decisione unilaterale che escluda il nostro Comitato dal confronto su questi temi”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.