Taste - Sapori Mediterranei

Piano Socio-Economico, la proposta da Salerno della Cna

L'attenzione della Cna di Salerno è sui seguenti punti: burocrazia minima, proroga del blocco relativo all’invio delle cartelle esattoriali e rottamazione delle precedenti, sospensione dei tributi locali per tutte le attività ivi comprese quelle non sospese che comunque subiscono le conseguenze del blocco; proroga del super bonus 110% nel settore edile che non può fermarsi; sostegno ai Confidi; lotta all’abusivismo e al lavoro nero; controlli serrati su misure anticovid e incentivi a chi adotta soluzioni digitali e nuovi nuovi modelli organizzativi.

categoria cronaca
“Siamo pronti a fare la nostra parte per contribuire alla redazione di un nuovo Piano Socio economico da varare con il Governo”. Risponde così all’invito che il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha lanciato per avviare una interlocuzione con le associazioni di categoria, Lucio Ronca, presidente provinciale della Cna di Salerno, che è pronto, a nome degli artigiani che rappresenta, a promuovere uno scatto d’orgoglio della categoria (come ribadito anche ieri dall’Assemblea annuale dell’Associazione) e a dare voce alle esigenze degli artigiani che guardano con terrore alle nuove restrizioni in arrivo. Anche i dati della Cgia di Mestre confermano che se fosse deciso un nuovo lockdown, sarebbe il colpo del definitivo KO. Anche a causa del Covid, l’artigianato è sempre più in affanno ed occorre intervenire e presto snellendo il più possibile le pratiche necessarie e soprattutto evitare in generale pericolosi e pesanti ritardi.
L’attenzione della Cna di Salerno è sui seguenti punti: burocrazia minima, proroga del blocco relativo all’invio delle cartelle esattoriali e rottamazione delle precedenti, sospensione dei tributi locali per tutte le attività ivi comprese quelle non sospese che comunque subiscono le conseguenze del blocco; proroga del super bonus 110% nel settore edile che non può fermarsi; sostegno ai Confidi; lotta all’abusivismo e al lavoro nero; controlli serrati su misure anticovid e incentivi a chi adotta soluzioni digitali e nuovi nuovi modelli organizzativi. “Stiamo facendo in questi giorni con tutta la squadra della nostra associazione ed il livello regionale sforzi notevoli per rassicurare gli associati ricordando orgogliosamente la correttezza con cui le nostre imprese hanno adottato i più alti standard di sicurezza, previsti nei protocolli concordati tra Parti sociali e Governo – ha aggiunto il presidente Ronca- È per questo motivo che durante questo tumultuoso weekend, come organizzazione, abbiamo ritenuto opportuno stare vicino agli associati continuamente attraverso i nostri nuovi canali social. Abbiamo inviato migliaia di whatsapp con aggiornamenti puntuali e veritieri e l’invito rivolto a tutti ora è di mantenere la calma perché confusione e sciacallaggio non possono che produrre ulteriori danni”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.