Taste - Sapori mediterranei

Pescava illegalmente pesce limone nelle acque della Costiera, scatta la sanzione

Operazione della Guardia Costiera

Francesco Pecoraro

Nell’ambito dell’attività di controllo sulla filiera della pesca, finalizzata al contrasto della cattura di frodo del tonno rosso, stamani i Militari della Guardia Costiera di Amalfi, coordinati dal comandante Antonino Giannetto, hanno effettuato controlli nell’area portuale di Amalfi.
Sorpreso un pescatore intento ad effettuare attività di pesca sportiva ricreativa che aveva superato di fatto la quantità massima giornaliera per il pesce limone (denominazione scientifica Pomatomus Saltatrix).
Quei 7,2 chilogrammi (il limite per il pesce limone è di 5) già pescati sono costati all’uomo, residente ad Amalfi, un’ammenda di 1000 euro circa come previsto dall’attuale normativa vigente sulla pesca professionale e sportiva.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.