Assistenza computer salerno e provincia

Perdifumo, anziana ricoverata in ospedale per legionella

Nel comune cilentano la preoccupazione è che tale batterio arrivi dall’acqua che sgorga da tutti i rubinetti di casa

Federica D'Ambro

Un’anziana di Perdifumo è stata ricoverata presso l’ospedale di Vallo della Lucania. La diagnosi ha scosso un po’ tutti i residenti. La donna è ancora sotto osservazione per un caso di legionella. La donna è arrivata al pronto soccorso con sintomi molto chiari per i medici, malessere diffuso, tosse e gravi difficoltà respiratorie.
Come rivelato dal quotidiano La Città la donna vive insieme alla sua famiglia in un paese cilentano a pochi passi dalle vasche di raccolta d’acqua del comune, acqua che passa nelle tubature e distribuita a tutte le utenze sia pubbliche sia private.
La donna è sotto osservazione ma il suo stato di salute non preoccupa i medici. Quello che spaventa i residenti del piccolo comune è la possibilità di contagio del batterio.
Il sindaco Vincenzo Paolillo ha escluso che la donna si stata intossicata dall’acqua.
“Da medico, anche se esperto in un’altra branca- ha dichiarato il primo cittadino- posso dire che il batterio della legionella viene contratto tramite aerosol e cioè quando nell’aria c’è umidità. Il batterio vi arriva, ad esempio, tramite l’evaporazione. I miei concittadini possono stare tranquilli perché non c’è alcun rischio di contagio. L’Asl periodicamente effettua prelievi e analisi e finora non ci sono stati risultati negativi”.

Sotto analisi per scongiurare il peggio anche tutti i familiari della donna che sono risultati sani. Per chiarire ogni dubbio, sono stati anche raccolti vari campioni dell’acqua che sgorga da tutti i rubinetti di casa.
I risultati degli esami dovrebbero arrivare in giornata.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.