Paura in un centro profughi di Polla, 14enne tenta di togliersi la vita

Secondo quando raccontato da testimoni un giovane 14enne, originario del Gambia, avrebbe minacciato di tagliarsi la gola con un coltello

Federica D'Ambro

Attimi di panico in un centro di accoglienza per minorenni a Polla. Secondo quando raccontato da testimoni, e dal quotidiano Il Mattino, un giovane 14enne, originario del Gambia, avrebbe minacciato di tagliarsi la gola con un coltello dopo aver provocato diversi danni all’interno della struttura. Gli operatori della struttura situata lungo la strada statale 19 hanno avvertito le forze dell’ordine e hanno tentato di calmare il ragazzo. I carabinieri della locale stazione e il personale del 118 sono riusciti a far desistere il ragazzo, poi trasferiti per accertamenti e per le cura del caso a Vallo della Lucania nel reparto di Psichiatria. Non sono state rese note le motivazioni che hanno spinto un giovane ragazzo a questo folle gesto.

Commenti

I commenti sono disabilitati.