Taste - Sapori mediterranei

Partita la campagna per il Sì dei Giovani Democratici salernitani

La nota dei componenti Gd: "Referendum importante per la nostra generazione"

E’ partita la campagna referendaria dei Giovani Democratici della provincia di Salerno. Come scrivono in una nota i componenti del Gd: “Tutti gli iscritti sono consapevoli dell’importanza di questo Referendum per nostra generazione, soprattutto in questo particolare momento storico caratterizzato da sfiducia e disinteresse in cui viviamo.

Sentiamo l’importanza di trasformare un Paese immobile in una realtà efficiente, stabile e veloce al pari dei grandi paesi Europei, e crediamo ancora che qualcosa può cambiare, attuare un cambiamento invocato da anni.
Crediamo che la democrazia ha costantemente bisogno di aggiornarsi per poter rappresentare al meglio le istanze dei cittadini e che questa è una vera possibilità di diventare i protagonisti della nostra storia e del futuro dell’Italia.
Sappiamo che il nostro futuro è troppo importante per essere messo nelle mani di lotte partitiche. La riforma non riguarda il destino di un solo uomo, ma di tutti gli Italiani, non può essere banalizzata a un pro o contro Renzi.
È importante che alla base delle nostre scelte e del nostro voto ci sia una decisione coerente ed informata.
Per questo motivo bisogna parlare del fatto che la costituzione non viene stravolta, ma vengono apportate alcune migliorie. Si supera il bicameralismo paritario snellendo così l’attività parlamentare, le proposte di legge diventano più rapide evitando che vadano tra Camera e Senato senza trovare alcun riscontro nonché alibi perfetto per non fare le riforme, tempi certi, viene ridotto il numero dei parlamentari. Avremo sburocratizzazione e semplificazione, nonché riduzione dei costi della politica. Non si avranno più differenze tra le regioni, con le stesse opportunità.
Noi giovani non dobbiamo avere paura del futuro, dobbiamo tornare ad essere artefici del nostro destino. Avere la fiducia di affrontarlo e anche quel pizzico di presunzione di poter cambiare la nazione. Crediamo davvero che quella che noi abbiamo davanti una grande chance, ma come ben sappiamo le occasioni come queste sono uniche. Affrontiamo, pertanto, questo referendum come un importante appuntamento con la storia che noi, giovani generazioni, non vogliamo mancare. Crediamo, quindi, che basta davvero un SI per cambiare l’Italia”.

Continua la nota dei Giovani Democratici: “Proprio per tutte questa consapevolezza, siamo stati la prima federazione, precursori anche della segreteria nazionale GD, ad aver sottoposto alla direzione provinciale un documento ritenendo importante schierare l’intera organizzazione a favore dei SI.

Inoltre questo è una campagna strutturata e basata nell’ottica dell’inclusione e del contributo da parte di tutti i nostri militanti. Per questo motivo è stato istituito un GRUPPO DI LAVORO REFERENDARIO, fatto di tanti militanti che hanno contribuito praticamente in questi mesi alla realizzazione della campagna.

L’organizzazione dei GD provincia di Salerno si schiera a favore del SI, organizzando una campagna a favore dei giovani della nostra provincia, perché ben consapevoli che la reale sfida che ci attende è quella di informare le nuove generazioni su i motivi per cui il 4 dicembre occorre recarsi alle urne e votare SI.

Passo ora ad illustrare nel dettagli la campagna “ci SIamo”.

· Avremo Banchetti in piazza in tutta la provincia nei giorni 15 ottobre sabato e 16 ottobre domenica , dove verrà distribuito il materiale preparato dal gruppo di lavoro referendario dei GD provincia di Salerno

· Verranno pubblicate due volte a settimana, sulla pagina ufficiale della federazione GD, slide semplici e chiare che spiegano punto per punto la riforma (per un totale di 15 slide)

· Ci saranno 4 iniziative itineranti, delle quali volta per volta vi diremo le date, caratterizzate dalla presenza non solo della federazione provinciale GD, ma soprattutto di PROFESSORI universitari che potranno illustrare le modifiche apportate dalla riforma nonché rispondere alle domande e alle curiosità della platea. Nell’ottica dell’inclusione, abbiamo suddiviso i nostri circoli in 4 macroaree così che tutti i nostri militanti possano sentirsi protagonisti e partecipi delle iniziative.

Iniziativa per il SUD della provincia nel comune di AGROPOLI che comprenderà i circoli di Agropoli, Atena, Capaccio, Casalvelino, Polla, Sala Consilina, San Gregorio Magno, Sant’Arsenio, Sanza, Teggiano, vallo del calore

Per il CENTRO avremo due iniziative: una nel comune di PONTECAGNANO che coinvolgerà i circoli di Pontecagnano, Eboli, Campagna, Montecorvino, Bellizzi, Battipaglia

L’altra iniziativa nel comune di MERCATO SAN SEVERINO che coinvolgerà i circoli di Mercato san severino, Castel san Giorgio, Baronissi, Fisciano, circolo universitario e Salerno

Per il NORD ci sarà un’iniziativa nel comune di NOCERA comprendete i circoli Nocera Inferiore, Sarno, Angri, Pagani, Scafati

· Per la seconda settimana di NOVEMBRE ci sarà l’evento conclusivo che chiuderà la campagna, si svolgerà a Salerno e avrà sicuramente un importante rilievo a livello non soloregionale ma anche nazionale all’interno dell’organizzazione giovanile e non solo. Ricordiamo inoltre che la nostra provincia, al di la del documento votato dai GD in direzione provinciale, è stata la prima provincia della regione Campania per il numero di firme raccolte e di conseguenza possiamo quasi dire che è un luogo simbolo della campagna referendaria.

Con questa campagna intendiamo rendere la provincia di Salerno capitale e traino per il SI al referendum tra le nuove generazioni. Un progetto ambizioso che grazie al lavoro straordinario di tantissimi militanti si sta trasformando in realtà”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.