Assistenza computer salerno e provincia

Parte la lotta per la realizzazione dell’ospedale unico Valle del Sele

L'associazione "Mamme di Eboli" affiancate dai giovani del Pd

admin

L’Associazione Spontanea delle Mamme di Eboli, dopo l’interessante incontro con il Direttore Sanitario del presidio ospedaliero di Eboli, intende proseguire nella sua azione mirata nel coinvolgimento della cittadinanza dei Comuni della Valle del Sele e Comuni correlati delle Associazioni di “cittadinanza attiva” e dei Politici Istituzionali , per poter raggiungere gli obiettivi prefissati per ù la realizzazione dell’Ospedale Unico della Valle del Sele.
L’Associazione vorrebbe poter aver un confronto sul tema sia con il nuovo Direttore Generale dell’Asl di Salerno, Antonio Postiglione, sia con il Governatore della Campania Vincenzo De Luca date le esperienze di “dialogo” che in questi ultimi mesi non sono state positive. Con gli “ex” dirigenti, Squillante e Calabrese infatti non è stato mai possibile affrontare il tema ma ora pare che la situazione sia cambiata e dopo la cortese disponibilità del dottor Minervini, l’associazione ha ottenuto anche la disponibilità del Segretario della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania Vincenzo Maraio, che sarà ad Eboli domani alle ore 16, presso la Sala del terzo piano della palazzina degli Uffici amministrativi del presidio ospedaliero.
Lo scopo dell’incontro è quello di informare la Presidenza del Consiglio ed il Governatore stesso, tramite l’Onorevole Maraio, di tutta la strana vicenda della chiusura dei reparti ad Eboli, dei trasferimenti coatti, della grave carenza del personale, del depauperamento voluto delle attività specialistiche, del mancato aggiornamento tecnologico, della chiusura delle cucine e del problema legato alle acque reflue, ma anche del mancato rispetto della legge per la realizzazione dell’Ospedale Unico della Valle de Sele.
All’incontro pubblico, al quale può partecipare la cittadinanza tutta, sono state ufficialmente invitate le figure istituzionali ebolitane: il Sindaco Massimo Cariello, il deputato Antonio Cuomo, il Senatore Franco Cardiello ed il Direttore Sanitario dottor Mario Minervini.
E’ importante da parte di tutti i cittadini una partecipazione convinta ed attiva e da parte delle istituzioni democratiche un quotidiano impegno per la realizzazione di quanto viene dichiarato e condiviso nei documenti e nelle varie dichiarazioni.
“Noi intendiamo garantire un buon livello della qualità della vita, ai nostri figli e nipoti, quantomeno migliore di quello ereditato dai nostri genitori” sottolineano le “Mamme di Eboli” che fanno parte dell’associazione. Lotta a cui partecipano anche i giovani del Pd Ebolitano, che dichiarano: “Riconosciamo l’importanza della lotta finalizzata alla riapertura dei reparti di ostreticia e pediatria. Riteniamo fondamentale che quest’ultima venga portata avanti non solo da tutti i cittadini ebolitani ma da tutta la popolazione della Valle del Sele. Vogliamo che la sanità diventi di nuovo una priorità e non una mera voce di un bilancio. Siamo pronti a scendere in campo insieme a “Noi Tutti Liberi e Partecipi” per la raccolta firme e ringraziamo la delegata alla sanità dell’associazione Rosa Adelizzi e il presidente Gaetano Naimoli per averci voluto al loro fianco”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.