Taste - Sapori Mediterranei

Parcheggio via Canale a Nocera, maxi pignoramento per il Comune

La vicenda giudiziaria del suolo di via Canale, parte oltre 35 anni fa, subito dopo il terremoto del 23 novembre del 1980, quando il Comune piazzò i container per i terremotati nel frutteto di proprietà dei Russo

Federica D'Ambro

Siamo alle battute finali per il recupero, da parte dei proprietari, Eredi Russo-De Francesco, dell’area di via Canale di Nocera Inferiore, oggi destinata a parcheggio, occupata dal dopo terremoto ai primi anni duemila. Come rivelato dal sito Medianews24.it, il Tribunale di Nocera Inferiore ha individuato prima e pignorato poi, terreni e beni immobili, di proprietà dell’Ente comune, per un valore complessivo di oltre un milione e mezzo di euro.
La vicenda giudiziaria del suolo di via Canale, parte oltre 35 anni fa, subito dopo il terremoto del 23 novembre del 1980, quando il Comune piazzò i container per i terremotati nel frutteto di proprietà dei Russo. Negli anni duemila l’area è stata restituita ai proprietari e locata poi al Comune.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.