Taste - Sapori Mediterranei

Palpeggiò giovane in piazza della Concordia, processo immediato per l’algerino

La Procura ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato per Djellal Amar, cittadino algerino di 42 anni, che lo scorso maggio, tentò di baciare e palpare un giovane salernitano

Federica D'Ambro

La Procura ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato per Djellal Amar, cittadino algerino di 42 anni, che lo scorso maggio, tentò di baciare e palpare un giovane salernitano nei pressi di Piazza della Concordia di Salerno. All’epoca dei fatti il 42enne venne denunciato dai genitori del 15enne e condotto, con il fermo d’indiziato di delitto,presso la casa circondariale di Salerno.Secondo quanto dichiarato dal giovane, lo scorso 10 maggio, si trovava sugli scogli del Pennello ad ascoltare musica, quando è stato avvicinato dal 42enne che da prima ha iniziato a parlare, poi ha provato a baciarlo e palparlo. E’ arrivata oggi la decisione della Procura.
Djellal Amar farà il rito abbreviato davanti ai giudici della terza sezione penale del Tribunale di Salerno.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.