Assistenza computer salerno e provincia

Palo di legno come “ariete” per sfondare l’ingresso, arrestati due rumeni

E' successo in località Spineta: la proprietaria non era in casa ma le telecamere all'entrata hanno registrato tutto e lei ha mandato le immagini alla Polizia

Marco Rarità

Nella serata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Volante del Commissariato di Battipaglia hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, due cittadini di nazionalità rumena, C.D. di anni 44, e G.A.P. di anni 38, mentre cercavano di sfondare la porta di un’abitazione sita in località Spineta. In particolare, il proprietario della casa, residente presso altro comune, allertava la polizia mentre riceveva sulla propria utenza cellulare le immagini relative ad un tentativo di sfondamento di una delle porte per accedere all’interno dell’abitazione da parte dei due soggetti, con l’utilizzo di un palo di legno di circa tre metri di lunghezza, descrivendo agli agenti la dinamica dell’azione dei due malviventi.

Giunti in pochi minuti sul posto, gli agenti operanti rintracciavano i due soggetti che, al fine di sottrarsi all’arresto, avevano cercato di nascondersi nell’area antistante il fabbricato. Una volta bloccati, si aveva modo di constatare che i due erano già penetrati all’interno della stessa abitazione da un altro accesso non video-sorvegliato, mettendo a soqquadro le varie stanze, e solo il pronto intervento degli uomini della volante riusciva ad evitare che l’abitazione fosse ulteriormente saccheggiata. I due soggetti, di cui uno con precedenti specifici, sono stati tratti in arresto in flagranza di reato per furto aggravato e condotti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso la locale casa circondariale di Salerno – Fuorni in attesa del rito di convalida.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.