Taste - Sapori Mediterranei

Palinuro: arrestati due ragionieri del Genio Civile con l’accusa di concussione

Ieri a Palinuro è stato eseguito l'arresto in flagranza di due ragionieri del Genio Civile con l'accusa di concussione in concorso

Gianni Fiorito

categoria cronaca

Ieri a Palinuro i militari della Stazione locale di Centola Palinuro hanno eseguito l’arresto di due ragionieri del Genio Civile di Salerno. I due uomini sono stati arrestati in flagranza con l’accusa di concussione in concorso.
I due ragionieri in questione avevano chiesto soldi e promessi favoritismi ad un imprenditore del posto. Infatti, all’imprenditore è stato chiesto di “comportarsi bene”, cioè di pagare ad entrambi una somma di 1000 euro in contanti. In cambio di questo denaro, all’imprenditore sarebbero stati garantiti maggiori guadagni da lavori pubblici e futuri coinvolgimenti per altri lavori. L’imprenditore si era reso disponibile ad effettuare dei lavori di urgenza per la pulizia del fiume Lambro, al fine di ripristinare il regolare deflusso delle acque dopo le forti piogge delle settimane passate. I lavori erano basati sul criterio della compensazione fra il prezzo delle ore lavorative effettuate ed il prelievo del materiale in esubero, idoneo alla commercializzazione, il tutto dietro specifica verifica tecnica. I due ragionieri arrestati si dovevano occupare di certificare l’ammontare del lavoro svolto.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.