Richiedi la tua pubblicità
No Signal Service

Ottimo risultato per il Moffa Team Fighting all’ultima edizione dei Campionati Italiani di categoria

Pugilato e karate

Alfonso Maria Tartarone

Ottimo risultato per il Moffa Team Fighting all’ultima edizione dei Campionati Italiani di categoria di Pugilato e di Karate. A salire sul podio conquistando la medaglia di Bronzo Angelo Zaccariello nel pugilato e Antonio Moffa nel karate. Il campionato Italiano di Pugilato si è svolto al PalaEllero di Roccaforte Mondovì (CN), dove si sono scontarti i migliori under 22 d’Italia. A rappresentare la scuderia Moffa il pugilatore liternese Angelo Zaccariello, seguito all’angolo dal coach Leonardo Panaro, che dopo aver superato brillantemente i quarti si è dovuto scontrare con il campione d’Italia in carica Daniele Salerno del clan siciliano Dresda. Una sfida avvincente che ha visto sempre Zaccariello all’attacco. Nelle prime due riprese il pugile siciliano è stato più bravo strategicamente, mantenendo sempre delle distanze lunghe e a suo vantaggio, non accettando lo scambio con Zaccariello, per non subire i duri colpi del boxer campano. Nella terza Angelo è stato più incisivo nel pressarlo, mentre Salerno ha ridotto le sue energie, e quindi scappava meno, subendo duri e potenti colpi da Zaccariello che conquista la terza ripresa, ma non gli consentiva di vincere il match, conquistando una ottima medaglia di Bronzo. Alla Capitale invece si sfidavano i migliori giovanissimi al Campionato d’Italia Fijlkam di Karate. A difendere i colori dell’Olympic Planet il campione regionale campano Antonio Moffa, seguito dal coach Anna Maria Zinno, che dopo aver dominato il campionato campano, superando ben 5 incontri al cardiopalma e senza mai subire alcun punto, è approdato al Palapellicone di Ostia Lido per confrontarsi con gli 86 atleti in gara, provenienti dall’intera penisola. Dopo aver superato ben 4 incontri, sempre senza subire alcun punto, di cui due vinti per KO Tecnico, è approdato in semifinale e si è scontrato con Besutti Luca della Leoni Karate. In uno scambio di tecniche Besutti ha tirato un calcio ad uncino mentre Moffa è entrato dentro, ha bloccato il calcio e l’ho ha messo a terra con una splendida proiezione e chiusura con una tecnica di pugno. Purtroppo i giudici di sedia hanno premiato il calcio e il karateka irnino si è dovuto accontentare della finale per il 3° posto, che ha conquistato brillantemente con un netto 5 a 0 contro Scrimieri Antonio del Pro Team Italia. Soddisfatti i direttori tecnici Gennaro e Gianluigi Moffa che con orgoglio esprimono i complimenti agli atleti e sono fieri dell’ottima prestazione tenuta sul campo di gara, e che sicuramente fa ben sperare per un futuro roseo.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.