Taste - Sapori mediterranei

Ordinava pizze e panini per rapinare i commessi, arrestato 26enne salernitano

Dovrà scontare 2 anni e due mesi presso una comunità di recupero, per aver rapinato pizzerie e paninoteche durante il servizio a domicilio

Federica D'Ambro

Dovrà scontare 2 anni e due mesi presso una comunità di recupero, per aver rapinato pizzerie e paninoteche durante il servizio a domicilio. L’uomo è stato identificato come Danilo Capriglione, già ai domiciliari e in constate bisogno di denaro, tanto che dalla sua posizione riusciva a derubare i giovani che gli portavano le pizze a casa.
Oltre alla rapina il gip gli ha riconosciuto anche l’evasione dagli arresti domiciliari.
Un metodo quello usato dal Capriglione ben studiato e riuscito grazie all’aiuto di un suo amico, non ancora identificato. Come rivela il quotidiano La Città, essendo agli arresti domiciliari il 26enne chiamava a turno pizzerie e paninoteche per ordinare la cena, senza mai dare il suo cognome e il numero civico e chiedendo sempre un resto di 50 euro.
In questo modo era lui stesso ad accogliere il commesso di turno all’interno dei portoni. (sempre diversi mai nel suo). Quando la “vittima” arrivava si faceva riconoscere come il cliente che aveva telefonato per la pizza o il panino a domicilio, poco dopo dietro il commesso compariva sempre un suo amico, armato di coltello per minacciare il giovane e farsi lasciare tutti i soldi che aveva.
Grazie alle testimonianze dei giovani lavoratori gli investigatori sono riusciti a risalire alla vera identità dell’uomo, arrestato nei giorni scorsi. Attualmente le forze dell’ordine sono sulle tracce del complice.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.