Taste - Sapori Mediterranei

Ordinanza Regionale, sospesi i “semiresidenziali” pubblici e privati

“Con decorrenza immediata e fino al 3 aprile sono sospese su tutto il territorio regionale le attività sanitarie e assistenziali di tutti i servizi sanitari e sociosanitari territoriali semiresidenziali pubblici e privati (Riabilitazione estensiva, Centri Diurni per anziani e per disabili non autosufficienti, pazienti psichiatrici minori e adulti) nonchè tutti i servizi sociali a regime diurno attivati dagli ambiti sociali”.

Questo il passaggio nell’ultima ordinanza da Palazzo Santa Lucia firmata dal governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che sancisce ciò che per giorni hanno chiesto tanti operatori salernitani, anche e soprattutto attraverso i social. Su questi ed altri canali si è mossa la Uil di categoria, chiedendo un intervento a gran voce al Governo regionale, una presa di posizione equiparata a quanto avvenuto in altre Regioni d’Italia per i centri di riabilitazione, con la chiusura dei servizi ambulatoriali e domiciliari estensivi. I rappresentanti sindacali, infatti, hanno manifestato come i dipendenti con l’emergenza Covid 19 erano esposti a un pericolo di contagio, un pericolo valido sia per i terapisti che per i pazienti, di qualsiasi età e con diverse patologie e problematiche nei vari centri. Difficile anche evitare contatti fisici e momenti di assembramento nelle varie strutture. Così la Uil provinciale si è fatta sentire stilando un documento di ordinanza a tutela dei lavoratori e di tutta l’utenza, salvaguardando la salute dei pazienti e degli operatori in questo momento delicato, nel pomeriggio di ieri la fumata bianca con la delibera di Giunta che in tanti aspettavano.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.