Richiedi la tua pubblicità

Orario ridotto per la scuola “Vicinanza”, i genitori non approvano

Secondo la dirigente scolastica Sabrina Rega ridurre le ore scolastiche è l'unico modo per fa fronte alla carenza di personale Ata

Federica D'Ambro

“La settimana corta è necessaria per far fronte alla carenza di personale Ata, per cui vi invito a optare per tale votazione. In caso contrario, sarò costretta a tagliare due unità e a mettere delle classi in lista d’attesa”.
Queste le parole di Sabrina Rea dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Giacinto Vicinanza” al quotidiano Le Cronache. Saranno 27 le ore settimanali, con il sabato libero, in modo da fronteggiare le carenze di organico.
L’orario dunque sarà ridotto con l’ingresso alle 8.10 e l’uscita alle 13.20. Secondo la dirigente questa è l’unica soluzione. Non la pensano allo stesso modo, però, i genitori degli alunni e alcuni docenti, secondo il quotidiano La Città.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.