Assistenza computer salerno e provincia

Omicidio Vassallo, nuovo testimone: indagato carabiniere

Già arrestato per aver favorito i narcos colombiani al Parco Verde di Caivano

Invito a comparire davanti al pm di Salerno Leonardo Colamonici con l’accusa di concorso in omicidio volontario con l’aggravante del metodo mafioso di Angelo Vassallo. Così, sul quotidiano Il Mattino oggi in edicola, emerge quella che potrebbe essere una importante se non decisiva svolta sul caso Vassallo. Un testimone, come si legge sul quotidiano, si è fatto avanti chiedendo di parlare agli inquirenti. Da questo incontro è uscito un nome: Lazzaro Cioffi, carabinieri nella compagnia di Castello di Cisterna, fermato da circa due mesi dopo le indagini della Dda di Napoli per aver favorito i narcotrafficanti del Parco Verde di Caivano. Intanto, come detto, la Procura di Salerno ha acquisito queste informazioni top secret ed emergono coinvolgimenti sulla morte del sindaco Vassallo, una inchiesta che sembra essere destinata all’archiviazione. Interrogato anche nel settembre del 2010, il carabinieri ha negato di essere presente ad Acciaroli il 5 settembre, avvalendosi della facoltà di non rispondere, una notizia questa anticipata dal giornale on line Giustizia news 24. Agli inquirenti salernitani avrebbe riservato questa dichiarazione spontanea: “Sono innocente, non c’entro con questa storia”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.