Assistenza computer salerno e provincia

Omicidio Migliaro: arrestato Alexa Ionut

Il 31enne rumeno aggredì la coppietta appartata sul litorale salernitano

Carmen Incisivo

E’ stato arrestato l’omicida di Natalino Migliaro, 30enne battipagliese, deceduto lo scorso 12 ottobre a causa delle lesioni riportare dopo aver subito, assieme alla sua fidanzata, una violenta aggressione da parte di un cittadino rumeno di 31 anni domiciliato a Eboli.
Si tratta di Alexa Ionut che, secondo le risultanze investigative e le analisi irripetibile effettuate dai Ris di Roma sui reperti biologici rinvenuti sulla scena dell’aggressione, avrebbe violentato la fidanzata del giovane battipagliese dopo averlo picchiato violentemente.
Natalino non si è più ripreso, spirando in un centro di riabilitazione settimane dopo l’accaduto.
I due fidanzatini erano appartati in macchina sul litorale, prima di rimanere vittime del rumeno che, nel pomeriggio di ieri, a Santa Cecilia di Eboli è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.