Assistenza computer salerno e provincia

Omicidio Fornelle, Luca Gentile condannato a 20 anni di carcere

Uccise il padre della fidanza, ieri il giudice ha letto la sentenza

Federica D'Ambro

Il tribunale di Salerno riconosce la colpevolezza di Luca Gentile, il 22enne salernitano accusato di aver ucciso il padre della fidanzata il 62enne Eugenio Tura De Marco nel rione Fornelle, la sera del 20 febbraio 2016. Come rilevato dal quotidiano La Città, il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Salerno, Stefano Berni Canani, in sede di rito abbreviato, ha dato lettura della sentenza. Per il 22enne salernitano la condanna è di 20 anni di carcere, il pm Guarino ne aveva chiesti 30.

“È una sentenza parzialmente giusta – commenta all’Agi l’avvocato difensore di Luca Gentile, Luigi Gassani del foro di Salerno – sia per l’equità dimostrata dal giudice sia per la correttezza del pubblico ministero. Valutiamo di proporre appello affinche’ venga riconosciuto lo stato di ira del ragazzo che, più volte, avrebbe ricevuto da Tura De Marco delle proposte, dal giovane non gradite, di andare a dormire a casa del suocero e di lasciare la figlia”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.