Taste - Sapori mediterranei

Omicidio Desiderio: 30 coltellate al petto, ritrovato nel bagagliaio dell’auto

Spuntano particolari choc dalla ricostruzione dei Carabinieri di Nocera Inferiore

Carmen Incisivo

E’ stato un omicidio violento ed efferato quello occorso nel pomeriggio a Scafati. Intorno alle 17 i Carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, diretti dal capitano Avagnale, hanno ritrovato il cadavere del 57enne Giuseppe Desiderio, incensurato, venditore ambulante. L’uomo, chiuso nel bagagliaio della propria auto, è stato colpito con ben 30 coltellate al torace. La convivente della vittima ha indicato un soggetto con problemi psichici con il quale la vittima condivideva l’attività commerciale e con il quale ha di recente avuto alcuni dissidi. La vittima è il fratello del pluripregiudicato scafatese Salvatore Desiderio- detto Sasà o’barbier, attualmente detenuto, appartenuto al clan camorristico Matrone- nonché della desiderio Filomena che il 13 luglio 2015 è stata ferita ad una gamba con un colpo di pistola. Il sospettato al momento si è reso irreperibile ed a casa sono state trovate tracce evidenti riconducibili all’evento delittuoso. I Carabinieri sono sulle sue tracce. Il pm che si sta occupando delle indagini è Roberto Lenza. Prende dunque sempre più consistenza l’ipotesi di una lite finita male, sarebbero quasi totalmente esclusi legami dell’accaduto con i precedenti malavitosi del fratello della vittima.
Seguiranno aggiornamenti.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.