No Signal Service

Olympic Salerno, la Juniores chiude l’anno con un pirotecnico successo nel derby

Under 16 sconfitta dalla corazzata F6

Categoria SPORT

Si chiude con una pirotecnica vittoria nel derby con il Centro Storico Salerno, il girone d’andata così come il 2022 della formazione Juniores Under 19 dell’Olympic Salerno. Al “Settembrino” emozioni a iosa sin dall’inizio quando un velenoso tirocross dalla sinistra di Vicinanza vale il vantaggio ai granata per il più classico dei goal dell’ex.

Il match

L’undici di Mercurio, dopo una buona parata di Russo su Di Ceto, raddoppia quattro minuti più tardi con Di Maio su rigore. Sulle ali dell’entusiasmo gli ospiti provano a triplicare con la percussione di Salerno su cui si oppone alla grande Zarra. La gara cambia volto a ridosso della mezz’ora quando i biancorossi di Roberto Genco si destano dal torpore iniziale: dopo due buone chance non concretizzate da Bucciarelli in contropiede e in elevazione, è Collina ad avere l’opportunità di riaprire i giochi con una iniziativa personale conclusa però troppo debolmente.

A dieci dall’intervallo prodigioso intervento di Russo sul gran tiro all’incrocio di Bucciarelli poi i padroni di casa trovano il goal grazie a Di Ceto che trasforma un rigore fatto ripetere per ingresso anticipato in area di un calciatore avversario. Letteralmente scatenato, l’attaccante trasforma in oro un calcio di punizione con la palla che batte a terra e poi si alza dove Russo non può arrivare. L’inerzia del confronto è completamente cambiata nel giro di una manciata di minuti e prima del riposo l’Olympic trova anche la rete del vantaggio con Serdoz che risolve una concitata azione in area granata. Nella ripresa, dopo un primo tempo a ritmi forsennati, gli ardori delle due squadre si placano ma non mancano le occasioni. Nell’arco di un minuto i baby colchoneros potrebbero quadruplicare le proprie marcature con Di Ceto e Natella ma l’attaccante spara alto ed il capitano troppo centralmente.

Il Centro Storico si rianima e dopo aver graziato i biancorossi con Di Maio che non approfitta di un’uscita avventata di Zarra, trova il pari con Salerno che vince un rimpallo in area e deposita in rete. Il finale è di nuovo da brividi: Barbarito ha la palla del nuovo vantaggio ma, indisturbato, tira alle stelle il preciso invito di Scorza poi è di nuovo Di Ceto a prendersi la scena infilando in diagonale Russo in uscita disperata e siglando così la personale tripletta ed il definitivo 4-3, dopo 4′ di recupero, in favore dell’Olympic che scavalca così anche gli avversari in classifica. Preventivata la sconfitta dell’Under 16 provinciale di Fiorenzo Sica che al “Bolognese” regge finchè può vedendosi anche annullato un goal a Trimarco per un dubbio fuorigioco poi cede il passo alla corazzata F6 di Zucaro che s’impone 0-11 con tripletta di Indinnimeo, doppiette di Giudice e Lambiase e reti singole di Campione, Fidora, D’Arienzo e Santagata.

Così in campo l’Olympic: Avallone, Bove, Mastrocinque, Pivetta, Contò, Margarita, Califano, Iuliano Marco, Trimarco, Iuliano Matteo, Lambiase. A gara in corso spazio per l’altro portiere Scannapieco che si esibisce in alcune parate in serie verso la fine, Fortunato, Rinaldi, Petolicchio e Petrone.

TABELLINO

OLYMPIC SALERNO: Zarra M., Morbegno, Serdoz, Napoletano, Radano, Troisi (33′ st Dente), Fiore (33′ pt Collina (15′ st Lambiase), Barbarito, Natella (24′ st Scorza), Di Ceto, Bucciarelli (42′ st Inglese). A disposizione: Schiaffo, Roberto. Allenatore: Genco
CENTRO STORICO SALERNO: Russo A., Cipriano (18′ st Della Calce), Mazza, Salerno, Balzano, Forte (39′ st Bruno), Scarpetta (5′ st Stabile), Gallo, Di Maio, Vicinanza, Pacifico (10′ st Russo S.). A disposizione: Parrinello. Allenatore: Mercurio
ARBITRO: Savignano di Battipaglia
RETI: 5′ pt Vicinanza, 18′ pt Di Maio, 38′ pt Di Ceto (OS), 43′ pt Di Ceto (OS), 44′ pt Serdoz (OS), 22′ st Salerno, 38′ st Di Ceto
NOTE: Giornata variabile. Ammoniti Napoletano, Di Ceto (OS), Mazza, Salerno, Stabile (CSS).

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.