Assistenza computer salerno e provincia

Odissea Milano-Salerno, cinque ore sul treno fermo: niente cibo e bagni guasti

Un viaggio durato circa diciotto ore e 20 minuti, un guasto al treno, poco dopo la stazione di Napoli, che ha costretto i viaggiatori a rimanere per cinque ore fermi, senza acqua potabile, cibo, aria condizionata e persino i bagni guasti

Federica D'Ambro

Odissea Milano-Salerno per i viaggiatori che, solo nel tardo pomeriggio di ieri, sono riusciti ad arrivare in città, dopo un viaggio lungo diciotto ore e 20 minuti, con il treno Intercity 797. Un treno che ha lasciato la stazione di Milano Porta Garibaldi giovedì alle 23.17 ed è arrivato a Salerno il giorno seguente intorno alle 17. A quanto pare il treno ha avuto problemi, ed è rimasto per cinque ore fermo, senza cibo, acqua potabile, aria condizionata e persino con i bagni guasti.
Un giovane passeggero racconta, al quotidiano La Città, che un impatto ha provocato un rumore assordante, e che il cavo si è trascinato lungo la parte superiore del treno probabilmente danneggiandolo. Infatti il convoglio ferroviario ha arrestato di colpo la sua corsa, con una brusca frenata, lì a pochi chilometri dalla stazione di Napoli Centrale. “Siamo rimasti bloccati dalle 10.30 alle 15.30 poco fuori dalla stazione di Napoli”

Non tutti i passeggeri presenti sul treno, però, erano diretti a Salerno, alcuni sarebbero dovuti arrivare a Messina, in Sicilia. Come Salvatore, un altro signore che ha denunciato l’accaduto al quotidiano citato.
“Per fortuna era una giornata fresca perché altrimenti sarebbe stata la fine in quel treno, senza contare che c’erano tanti anziani e bambini, uno di appena 7 mesi era nel mio vagone”, puntualizza Salvatore, che è stremato e arriverà a Messina solo a mezzanotte, dove resterà a dormire in stazione perché a quell’ora non ci sono più mezzi che lo riportino a casa, poco lontano dal capoluogo siciliano.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.