Assistenza computer salerno e provincia

Obiettivo ambiente, a Salerno inizia “Climathon” la maratona delle idee

Anche Salerno prenderà parte all'evento mondiale sul cambiamento climatico in programma il prossimo 27 ottobre

Francesco Pecoraro

Dopo il momento di crisi climatica vissuto questa estate per il forte caldo e la siccità, un’opportunità di studio e cambiamento sulle questioni ambientali anche per la città di Salerno. E’ stato presentato questa mattina, nella Sala Gonfalone del Comune di Salerno, la maratona di ricerca e studio sull’ambiente promossa da Climathon-kic e patrocinata dalla Regione Campania e dal Comune di Salerno.

“Anche Salerno – spiega il sindaco Vincenzo Napoli – ha voluto essere presente nel circuito di questo hackathon sul cambiamento climatico in programma nelle principali città del mondo il prossimo 27 ottobre. E’ un’iniziativa interessante e intelligente perché dal comportamento dei singoli nascono le idee. Le istituzioni devono fare il proprio compito. L’iniziativa di Trump ci ha lasciato sconcertati, si deve capire che il problema interessa il pianeta e ognuno deve fare la sua parte”.

Cittadini di tutto il mondo intraprendono un’azione diretta sul clima cercando soluzioni innovative da attuare per le sfide del cambiamento climatico locale. Secondo il primo cittadino: “E’ anche un’opportunità di internazionalizzazione per la città che sta partecipando attivamente a questo progetto”.

Studenti, start-up, imprenditori, grandi pensatori, esperti e sviluppatori di applicazioni si incontrano contemporaneamente per una maratona di 24 ore.

Il titolo della sfida scelta per la città di Salerno è “Climathon Lights” (“Luci” sul clima) e fa riferimento all’iniziativa “Luci d’Artista”. Come fare per migliorare il traffico e ridurre lo smog durante questa ed altre manifestazioni così importanti per la città? Proveranno a rispondere gli stessi cittadini durante la maratona che si terrà il 27 ottobre con il supporto di tutta la società civile oltre che delle istituzioni. Al progetto ha infatti aderito anche Confindustria Salerno, la Caritas di Salerno e diverse realtà del territorio. Climate-KIC è il più grande partenariato pubblico-privato dell’UE ed affronta il cambiamento climatico attraverso l’innovazione per costruire un’economia a zero emissioni di carbonio. “L’ente promuove continuamente anche azioni per accelerare nuove startup cleantech (con tecnologia sostenibile), sviluppare progetti di innovazione e stimolare il pensiero innovativo dei giovani” – dichiara Luca Iovine della società di consulenza Gruppo Iovine, tra i promotori dell’iniziativa.

All’incontro hanno partecipato il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il rettore Aurelio Tommasetti, Rita Patrizia Aquino direttore del Dipartimento Di Farmacia, gli assessori Mariarita Giordano e Angelo Caramanno, Edoardo Gisolfi per Confindustria Salerno, Don Marco Russo della Caritas diocesana, ed alcuni studenti dell’associazione Forma Mentis e del Forum dei giovani che hanno aderito al progetto.

“A Salerno è stato organizzato anche uno Young Climathon per studenti di scuole superiori e medie inferiori (tra le quali l’Istituto di istruzione superiore F.Trani – G.Moscati, il Liceo Artistico Sabatini-Menna, l’Istituto comprensivo San Tommaso d’Aquino) che potranno proporre una sfida correlata ma con tempi più brevi – sottolinea l’assessore Maria Rita Giordano -L’ambiente è al centro della nostra vita, non abbiamo un secondo pianeta dove vivere”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.