Pizzeria Betra Salerno

Novara-Salernitana, da Tom Rosati a Menichini.. i granata non hanno mai espugnato il Piola

Solo quattro precedenti tra le due squadre, l'ultima emozione 5 mesi fa, la zampata di Gatto al 94'

Enzo Sica

Bisogna cercare di sfatare il tabù Piola. Non ci sono alternative per questa Salernitana che nello stadio intitolato ad un grande calciatore che ha fatto scrivere pagine indimenticabili della storia del calcio italiano cerca il primo acuto in trasferta. Su un campo particolarmente ostico visto che nei pochissimi scontri tra le due squadre (solo quattro) non ha mai vinto. Il primo scontro addirittura 50 anni fa con Tom Rosati in panchina quando i piemontesi si imposero con un perentorio 2- 0 . Da allora le strade dei due club si sono incrociate solo nel 2006 quando la Salernitana fallita di Aliberti fu ripescata con il lodo Petrucci ed inserita nel girone A di serie C1. Un pareggio con gol di Vastola chiuse la gara al Piola. 1 a 1 il finale. Recentemente parliamo di 5 mesi fa con Menichini in panchina la squadra granata che annaspava nei bassifondi della classifica trovo un insperato pareggio al 94′ con Gatto che riuscì a precedere il centrocampista sulla linea di porta dopo che il Novara era passato in vantaggio con un gol di Galabinov. Bisogna anche dire che la Salernitana lancio come si dice in gergo il cuore oltre l’ostacolo perché gioco’ gran parte della ripresa in dieci uomini per l’espulsione di Bernardini. Dunque sabato pomeriggio assalto al fortino novarese cercando quel successo che certamente darebbe nuova linfa e vigore alla squadra di Sannino. Attenti però a questo Novara che ha un’arma in più nel tecnico. Boscaglia ex Trapani e Brescia è un allenatore alla Sannino tanto per intenderci che motiva al massimo le squadre che allena. Anche se la cocente sconfitta patita a Frosinone nel secondo turno potrebbe far pensare il contrario.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.