Taste - Sapori Mediterranei

 Notte bianca al liceo Tasso di Salerno: reading, laboratori e spettacoli

Anteprima con un flash mob che parla greco e latino

Una notte classica, nel vero senso della parola, è quella che gli studenti del Liceo “Torquato Tasso di Salerno” vivranno a partire dalle ore 18 di domani (venerdì 13 gennaio 2017). Più di sei ore di passione per quel variegato mondo dello studio che farà aprire in modo originale le pagine della cultura classica. Il tutto con laboratori, percorsi guidati, rappresentazioni teatrali, letture animate, concerti, performance, mostre fotografiche e di arti visive, degustazioni ispirate al mondo antico, conferenze, dibattiti, incontri con gli autori, presentazioni di libri e letture di poesie. Anche Salerno risponde così all’appello italiano di accendere i riflettori sugli studi classici. Alle 18, infatti, come nei 367 licei dello stivale del Mediterraneo ci sarà la lettura del Coro dell’Antigone di Sofocle e la proiezione del video “La notte dei licei classici”. A far da anteprima un flash mob degli studenti del corso di management durante il quale daranno vita alle parole greche e latine, dal titolo “Lingue seppellite ma mai morte”, e poi ci sarà la presentazione di un cortometraggio.

Prima dell’avvio delle attività nell’Aula Magna ci sarà il momento dedicato ai saluti istituzionali con Carmela Santarcangelo, dirigente scolastico del liceo “T. Tasso”; Renato Pagliara, direttore del MIUR AT di Salerno; Olimpia Viscardi, presidente del Consiglio d’Istituto; Roberto Mignone, presidente dell’Associazione ex Allievi del Liceo Tasso.

Durante le sei ore “in bianco” si potrà assistere alla presentazione delle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche 2017; alla presentazione della 14esima edizione del Certamen Hippocraticum Salernitanum; alla tavola rotonda “Storia contemporanea. Dibattito sulla contemporaneità” con Luigi Rossidocente di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi di Salerno; al concerto del Coro Polifonico del “Liceo Tasso” diretto dal M° Romeo Mario Pepe; al seminario “Ad memoriam per Pasolini, appunti per un film futuro”, work shop con Michele Schiavino a cura del laboratorio teatrale diretto da Pasquale De Cristofaro; alla performance “Per aspera ad astra: viaggio emozionale nella Divina Commedia”, interpretato da Nicola Lambiase, accompagnato al pianoforte da Patrizia Bruno.

A dieci minuti dalla mezzanotte, nell’aula magna del Real Liceo di piazza San Francesco, ci sarà la lettura drammatizzata de “Il lamento di Danae” di Simonide a cura del regista Pasquale De Cristofaro. Questo sarà un momento comune a tutti i licei italiani.

 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.