Taste - Sapori Mediterranei

Non pagava l’affitto: proprietaria lo picchia e dà fuoco alla sua porta di casa

Avvertimenti, minacce, aggressioni, così è stata deferita una donna dopo le indagini condotte dalla Polizia

Personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sarno, nell’ambito di una specifica attività di indagine conseguente ad una querela di parte, ha deferito in stato di libertà, per il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con minacce e violenza sulle persone e sulle cose, una donna residente a Sarno. Le indagini dei poliziotti hanno consentito di accertare che l’indagata, nel mese di luglio 2016 aveva aggredito la parte offesa, conduttore di un appartamento di proprietà della donna, causandogli lesioni poi refertate presso il pronto soccorso del locale ospedale, a causa del mancato pagamento di alcuni mesi di canone di locazione.

Successivamente, in data 19 dicembre scorso, la donna aveva cosparso di alcol la porta dell’appartamento, lasciando il contenitore davanti la stessa porta, dopo aver suonato il campanello a mo’ di segnale intimidatorio. I poliziotti, inoltre, hanno accertato un ulteriore episodio intimidatorio verificatosi verso la fine del mese di dicembre, quando l’indagata aveva lanciato un sasso di grosse dimensioni verso una finestra dell’abitazione, mandandola poi in frantumi con un bastone di legno. Non contenta, quest’ultima aveva nuovamente aggredito, dopo alcuni giorni, la vittima presso un supermercato, colpendola ripetutamente alla testa. Gli agenti, grazie anche alle testimonianze ed alle immagini del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, hanno ricostruito l’intera vicenda, acquisendo riscontri probatori certi in ordine a quanto asserito dal denunciante. Per tali motivi la donna è stata deferita alla competente Autorità Giudiziaria.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.