Taste - Sapori Mediterranei

Non era in regola l’operaio 36enne deceduto a Pastena

Il titolare della ditta edile dovrà rispondere alle accuse di omicidio colposo e violazione delle norme dei rapporti lavorativi

Federica D'Ambro

Muore lo scorso lunedì pomeriggio un operaio 36enne, mentre svolgeva lavori di ristrutturazione in un locale di Pastena, sul lungomare Colombo. Sembrerebbe che la vittima non era in regola con il contratto di lavoro, ora il titolare della ditta edile è indagato per omicidio colposo, il locale attualmente resta sotto sequestro. A darne notizia il quotidiano Il Mattino questa mattina. Sembrerebbe che si aprirà un procedimento parallelo per chiarire le ragioni della presenza del romeno all’interno del locale in assenza di un regolare contratto di lavoro e il titolare della ditta, oltre a difendersi dall’accusa di omicidio colposo dovrà difendersi anche per la violazione delle norme sui rapporti lavorativi.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.