Taste - Sapori Mediterranei

Non accetta la fine della relazione, arrestato 55enne per stalking

Restava per ore sotto l'abitazione della donna, la pedinava e minacciava di morte lei e tutta la sua famiglia

Federica D'Ambro

Nella notte, a Polla, i militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto un locale cinquantacinquenne pluripregiudicato per il reato di atti persecutori (stalking).
Il provvedimento di arresto in esecuzione cautelare, emesso dal GIP di Lagonegro, scaturisce a seguito delle indagini condotte dalla Stazione CC di Polla i quali, dal giugno scorso, ricostruivano reiterati episodi persecutori e di minacce che l’uomo aveva protratto, non avendo accettato la fine della relazione con una quarantacinquenne di Polla.
I militari, durante le investigazioni, anche di concerto con Centri Antiviolenza del piano di zona di Sala Consilina, raccoglievano numerosi elementi sul cittadino pregiudicato il quale aveva ingenerato nella donna un perdurante stato d’ansia a seguito dei suoi comportamenti tra i quali quello di sostare per ore sotto l’abitazione della vittima, seguendo ogni suo spostamento, compreso verso il posto di lavoro, minacce di morte dirette a lei, al suo ex marito ed ai suoi famigliari e, non ultimo, un episodio in cui il pregiudicato, nottetempo, dopo aver sbarrato con la propria autovettura quella della vittima, entrava nell’automobile armato con due bisturi, minacciandola che se la relazione non fosse ripresa, li avrebbe utilizzati per sfregiarla, dopo averle fatto cadere i denti a seguito di percosse.
I Carabinieri hanno sottoposto agli arresti domiciliari l’uomo, informandone l’Autorità Giudiziaria.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.