Taste - Sapori Mediterranei

Da Napoli ad Atena Lucana per prostituirsi, rimpatrio per una 18enne nigeriana

La ragazza bloccata dai Carabinieri

I militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, comandata dal Tenente Davide Acquaviva, hanno eseguito mirati controlli per la prevenzione del fenomeno della prostituzione di strada svolgendo numerose attività di perlustrazione e controllo del territorio in zone e strade periferiche del Vallo.

I militari, nel corso dei controlli, hanno identificato una diciottenne nigeriana risultata sprovvista di  documenti e presente irregolarmente nel territorio italiano dall’anno 2010.

La ragazza, abitualmente dimorante nei pressi della stazione ferroviaria di Napoli-Piazza Garibaldi, è stata sorpresa ad esercitare attività di prostituzione – con abiti succinti – in una strada di collegamento con il Comune di Atena Lucana.

Le indagini hanno ricostruito che la predetta si era recata nel Vallo per esercitare l’illecita attività per più giorni e che sarebbe rientrata a Napoli nel fine settimana.

Successivamente agli accertamenti sanitari e dopo le verifiche in materia di immigrazione svolte d’intesa con la Questura e la Prefettura di Salerno, è stata accompagnata presso il Centro di Identificazione per l’Espulsione (CIE) di Roma, per le operazioni del successivo rimpatrio.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.