Assistenza computer salerno e provincia

Muore a causa di un’infezione all’ospedale di Nocera, 12 medici indagati

Carmine Russo 33enne di Pagani è deceduto lo scorso 2 maggio, all'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, a causa di un'infezione procurata sul posto di lavoro

Federica D'Ambro

E’ morto in ospedale a causa di un’infezione procurata sul posto di lavoro. A oggi sono indagati circa 12 medici. Secondo quanto raccontato dal quotidiano Il Mattino, a perdere la vita è Carmine Russo di Pagani, padre di 33 anni, sposato con figli piccoli, deceduto lo scorso 2 maggio, all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. La famiglia del giovane ha chiesto di fare luce sulla sua morte che, secondo le accuse, non sarebbe stato assistito e curato adeguatamente una volta giunto al pronto soccorso. Quando Carmine è arrivato al pronto soccorso, aveva febbre alta e sintomi di svenimento, nonostante questo, avrebbe atteso diverse ore prima di essere assistito. Dopo diverse analisi da parte dei medici, il 33enne viene trasferito in rianimazione per uno stato di coma. Poco dopo, Carmine è morto. L’accusa verso 12 medici è di omicidio colposo in concorso. L’indagine dovrà verificare il rispetto dei protocolli attuati nella fase d’assistenza del giovane, morto per un’infezione provocatasi accidentalmente.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.